Governance > Livorno: Convocato l’Organismo di Partenariato della Risorsa Mare

Livorno: Convocato l'Organismo di Partenariato della Risorsa Mare

LIVORNO - L’AdSP dell’Alto Tirreno ha convocato per la mattina del 25 ottobre, presso la sede di Piombino, l’Organismo di Partenariato della Risorsa Mare, pensato dal Governo come soggetto con funzioni consultive e luogo deputato al coinvolgimento delle categorie produttive, un tempo presenti nei comitati portuali.
Considero il Tavolo di Partenariato il momento di aggregazione al consenso attorno a una visione concertata delle strategie di sviluppo del Sistemaha detto il presidente Corsini -; da questo organismo mi aspetto le idee e l’impegno a perseguire gli obiettivi comuni”.
 
L’Organismo è composto da membri designati dalle associazioni nazionali di categoria maggiormente rappresentative dei seguenti settori: armatori, industriali, operatori portuali, spedizionieri, operatori logistici intermodali, operatori ferroviari, agenti e raccomandatari marittimi, autotrasportatori, lavoratori delle imprese, operatori del turismo o del commercio.
 
Questi i membri attualmente di diritto e designati dell’Organismo: fanno parte della componente istituzionale Stefano Corsini (presidente dell’Adsp dell’Alto Tirreno), Giuseppe Tarzia (Capitaneria Livorno); Rossella Loprieno (Capitaneria di Piombino). Gli armatori, rappresentati da Confitarma, hanno scelto Piero Neri come membro effettivo e Fabrizio Freschi come membro supplente. In rappresentanza degli industriali, per Confindustria, è stato nominato Alberto Ricci, mentre Gabriele Martelli avrà le funzioni di membro supplente. Sono tre, invece - sei se consideriamo i membri supplenti- gli operatori designati dalle imprese ex art. 16 e 18: Ancip ha individuato Enzo Raugei e Marco Dalli come membro supplente, quest’ultimo è stato anche designato a sostituire in caso di necessità il membro effettivo di Assiterminal, che è Enio Loreznini. Infine Federico Barbera e Carlo Torlai(supplente) sono i due nominativi di Fise Uniport.
 
Passando alla categoria degli spedizionieri, saranno Gloria Dari e Maurizio Macera in supplenza a rappresentare Fedespedi nel tavolo di partenariato, mentre per la categoria degli operatori logistici intermodali, Assofer ha designato Guido Cazzola come prima scelta e Guido Niccolini come supplente e Agens/Fedetrasporto ha individuato in Stefano Mansani il proprio membro effettivo (supplisce in sua assenza Alessandro Masini).
 
Passando alle imprese ferroviarie, due sono le associazioni chiamate a designare propri componenti all’interno dell’organismo consultivo di Palazzo Rosciano: Agens (Stefano Mansani e Alessandro Masini come supplente) e Fercargo (Mauro Pessano e Andrea Epifori); gli agenti marittimi saranno invece rappresentati da Federagenti e in particolare da Enrico Bonistalli e Laura Miele (la seconda come membro supplente). Passando al turismo e al commercio: Confcommercio ha designato Francesca Marcucci e Cofesercenti/Confindustria/Lega Coop ha scelto Massimo Marini e Alessia Prosperi come supplente. Per completare il mosaico del nuovo organo mancano all’appello due dei tre rappresentanti dei lavoratori (per ora è giunta soltanto la designazione di Maria Luisa Lironi, per la FILT CGIL) e quello dell’Autotrasporto, ma il tavolo di Partenariato potrà essere convocato anche nelle more della sua piena composizione. Inoltre, nel tavolo siederanno, quando verranno trattati argomenti di interesse, anche i rappresentanti di Assocostieri.
 
Presto saranno definite dalla Conferenza Nazionale di coordinamento delle Adsp le linee guida di cui all’art.2 comma 2 del DM 18 novembre, con le quali verranno forniti i criteri per selezionare l’associazione più rappresentativa di ciascuna categoria. In ogni caso, ai fini dell’esame degli argomenti citati dall’articolo 11 bis della novellata legge 84/94, quelle categorie che hanno designato più nomi dovranno fin d’ora esprimersi con un’unica voce.
 
L’organismo esprimerà i suoi pareri secondo il metodo del consensus: spetterà al presidente dell’Autorità di Sistema Portuale fare la sintesi tra le posizioni emerse nel corso della seduta, in ordine ai contenuti degli interventi dei membri dell’Organismo.

Post correlati

Mit: 2019 no agli aumenti delle tariffe autostradali in quasi tutte le tratte nazionali.

2019: non ci saranno aumenti delle tariffe autostradali in quasi tutte le tratte autostradali nazionali. ROMA – “Grazie al duro […]

Livorno, cerimonia del giuramento in Accademia navale

di Nicolò Cecioni LIVORNO – Dimenticate le classiche parate dense di retorica, dimenticate gli sguardi annoiati di parenti e autorità […]

Decreto Genova approvato in Senato, Toninelli: «Felice per Genova che inizia a rinascere»

Risposte e sostegno economico alla città e ai suoi abitanti, al porto e alle aziende colpite dal crollo del ponte […]


Leggi articolo precedente:
Autotrasporto Tir
Follie della burocrazia ministeriale italiana

Sei (6) euro di integrazione su una tassa già pagata, l’impossibilità pratica di effettuare questo versamento perché il sistema di...

Chiudi