lorenziniterminal
grimaldi
Energy > “Gnl Italia, tra sfide e opportunità” – Webinar AdSP porti Tirreno Settentrionale

Spadoni

"Gnl Italia, tra sfide e opportunità" - Webinar AdSP porti Tirreno Settentrionale

Dal Masterplan per l'uso del LNG nel Mediterraneo del 2014 al progetto GAINN-IT ad oggi, quali è la situazione attuale e quali le sfide future.

LIVORNO - "Gnl Italia, tra sfide e opportunità" è il tema dell'incontro digitale che si svolge oggi pomeriggio a partire dalle ore 15,30 e organizzato dall’Autorità di Sistema Portuale del mart Tirreno Settentrionale (Livorno e Piombino)  a sei anni dal lancio del piano di sviluppo del Gas Naturale Liquefatto.
Il 12 novembre del 2014, partiva infatti il GAINN-IT, iniziativa che mirava ad attivare investimenti nel settore dei trasporti sostenibili e a sostenere la realizzazione di una rete continuativa di infrastrutture a combustibili alternativi, con particolare riferimento a quella relativa al GNL, a livello nazionale ed europeo.

Sei anni fa, nel maggio 2014, nell'ambito di una riunione a cui parteciparono le Autorità Portuali all'epoca interessate, venne maturata la scelta, sulla base del Masterplan per l'uso del LNG nel Mediterraneo licenziato dal progetto COSTA.

A 6 anni dal lancio del piano per lo sviluppo del GNL in Italia, qual è la situazione attuale? Quali sono le prospettive, gli ostacoli e le nuove sfide che attendono il Paese? A queste, ed altre domande, cercherà di rispondere il Il webinar organizzato dall'AdSP del Mar Tirreno Settentrionale.
Esperti del settore si confronteranno proprio su questi temi, valutando sia i risultati conseguiti in questi anni di attività che le principali criticità affrontate durante lo svolgimento dei primi passi.
Tra gli interventi mireranno ad llustrare le attività e i gli avanzamenti sul tema della filiera del GNL analizzando sia eventuali problematiche dal punto tecnico/progettuale che da quello normativo/autorizzativo.

In particolare, durante l'iniziativa verranno illustrate le attività svolte nel Porto di Oristano, primo scalo italiano ad essere autorizzato all’installazione di deposito costiero Small Scale; nel Porto di Venezia, partner nel progetto GAINN4SEA e nel Porto di Ravenna, primo scalo portuale del Mar Adriatico ad installare un deposito di 20.000 mc.
Inoltre, interverranno anche i rappresentati di OLT (Offshore LNG Toscana), principale rigassificatore di GNL del Mar Tirreno, e Federmetano, associazione italiana di categoria dei distributori di gas metano per auto.

Post correlati

Università di Pisa e Comune di Livorno partner del master: “Sviluppo Sostenibile e Cambiamenti Climatici

Il Comune di Livorno, e in particolare il Settore Ambiente diretto dal dott. Leonardo Gonnelli, è partner del nuovo master […]

Proroga per il 2021 per il Consorzio Nazionale Riduzione GHG

ROMA – Il Consorzio Nazionale Riduzione GHG, prorogato per gli anni successivi al 2020. La proroga è stata deliberata in […]

Transizione energetica, Mattana (EDISON): «Non cercare il miraggio, il GNL in Italia è già garanzia di filiera completa»

Parla Fabrizio Mattana, executive vice president Gas Assets – Edison SpA: «Nell’ottica di 50 anni è giusto studiare più soluzioni […]


Leggi articolo precedente:
HHLA Amburgo
HHLA, terminal container in sofferenza -11,2% – Amburgo -11,8%

AMBURGO - Il gruppo Hamburger Hafen und Logistik AG (HHLA) -  la società pubblica tedesca che nel settembre scorso è...

Chiudi