lorenziniterminal
grimaldi
Energy > Assocostieri, OLT a breve l’avvio di bunkeraggio di LNG per bettoline di 90-120 mt

Assocostieri, OLT a breve l'avvio di bunkeraggio di LNG per bettoline di 90-120 mt

Roma– Il presidente di Assocostieri, Marika Venturi, intervenuta oggi alla presentazione della revisione 2021 del rapporto sulla filiera degli usi finali del GNL in Italia, ha ricordato che i diversi operatori dell'Associazione saranno in grado, entro la fine dell’anno, di avviare le operazioni commerciali di bunkeraggio LNG.

In particolare, OLT conferma di attivare entro fine anno la possibilità di carico LNG per bettoline di 90-120 mt di lunghezza e potrà gestire importanti volumi di LNG. Infatti, a seguito di uno studio sulla logistica che ha approfondito le capacità ricettive del Terminale, confermando la possibilità di ricevere un numero di bettoline maggiore rispetto a quello già autorizzato, OLT ha deciso di aumentare la flessibilità e l’efficienza del Terminale e avvierà a breve un nuovo percorso autorizzativo per richiedere fino a 122 allibi all’anno.

Assocostieri ha sottolineato il consolidarsi di una competizione molto forte in Europa nell’ambio SSLNG. Ad esempio, in Spagna, Portogallo e Belgio hanno avviato un servizio di “virtual liquefaction”, attivando una transazione al punto di scambio virtuale. I diversi servizi aggiuntivi disponibili, uniti ad una forte riduzione delle tariffe, porta ad un forte gap competitivo con l’Italia nel settore small scale LNG. È importante recuperare il gap competitivo massimizzando la flessibilità dei servizi offerti.
Infine, considerando che lo sviluppo dell’infrastruttura del GNL rientra tra gli obiettivi primari del PNIEC e del Green Deal e che il raggiungimento degli obiettivi di questi ultimi risulta rientrare in una delle tre linee strategiche del PNRR (ovvero la transizione energetica), si ritiene auspicabile un maggior supporto allo sviluppo della filiera del GNL, soprattutto per l’utilizzo in ambito marittimo e terrestre per la riduzione delle emissioni climalteranti.

Assocostieri ha espresso rammarico come nella versione del PNRR approvata dal Consiglio dei Ministri del 12 gennaio u.s. e trasmessa alle Camere si siano persi i contenuti delle schede di progetto dello scorso dicembre in tema di rinnovo della flotta navale e di supporto alla realizzazione delle infrastrutture sistemiche, come quelle del bunkeraggio del GNL ship-to-ship e truck-to-ship e delle navi bunkerine dedicate.

Post correlati

Hapag Lloyd e Forto accordo sui biocarburanti per trasporti marittimi green

Partnership tra il carrier globale di container Hapag-Lloyd e Forto società di logistica e soluzioni tecnologiche applicate alla catena di […]

F2i con Crédit Agricole investe negli impianti eolici spagnoli del Gruppo Villar Mir

Milano – F2i, primo fondo infrastrutturale nazionale, attraverso il Fondo V -Fondo per le Infrastrutture Sostenibili – in partnership con […]

Terminal Rinfuse Venezia, nuovo impianto fotovoltaico – Euoports verso la transizione green

Il Terminal Rinfuse Venezia nel percorso di transizione ambientale avvia un nuovo impianto fotovoltaico VENEZIA – Terminal Rinfuse Venezia annuncia […]


Leggi articolo precedente:
MSC Grandiosa
MSC Crociere a Pasqua tornerà a fare scalo nei porti greci

Ginevra - Con la riapertura in sicurezza dei servizi turistici locali greci, MSC Crociere ha annunciato che già nel periodo...

Chiudi