Tecnologia e formazione, accordo tra Università di Pisa e Confindustria Livorno Massa Carrara

Siglata una convenzione per la promozione di alta formazione, trasferimento tecnologico, valorizzazione dei risultati della ricerca e dello sviluppo di start up innovative sul territorio.
Neri Zucchi

PISA – Favorire il trasferimento di conoscenza, ricerca scientifica e tecnologica, sono gli obiettivi della convenzione siglata da Confindustria Livorno Massa Carrara e l’Università di Pisa. Frutto di una collaborazione, iniziata nel 2017 e che con questo ulteriore accordo si rafforza per il futuro dei giovani e la crescita delle imprese e del territorio.

La cerimonia della firma – ha spiegato in una nota la Confederazione industriale, si è svolta il 2 febbraio presso la sede del Rettorato dell’Università di Pisa di Lungarno Pacinotti. A siglare la convenzione: il rettore, Riccardo Zucchi e il presidente di Confindustria Livorno Massa Carrara, Piero Neri. Presenti all’incontro: la delegata per le relazioni industriali dell’Ateneo, Chiara Galletti, il consigliere ai rapporti interni del presidente degli Industriali, Stefano Santalena, e il direttore generale di Confindustria Livorno Massa Carrara, Umberto Paoletti.

La convenzione avrà una durata di tre anni ed è incentrata  sulla collaborazione per l’alta formazione rivolta ai manager e ai responsabili aziendali, unitamente alla collaborazione nell’ambito del trasferimento tecnologico, della valorizzazione dei risultati della ricerca e dello sviluppo di start up innovative sul territorio. Questo, in aggiunta al potenziamento delle attività di orientamento e di conoscenza del tessuto industriale di Livorno, Massa e Carrara e di interazione con i vari Dipartimenti dell’Ateneo pisano su progetti specifici. Confermate, affinché il rapporto tra Industria e Formazione sia sempre più organico, anche le attività dello “sportello di collegamento” tra laureati e aziende.

“Il rafforzamento dei rapporti con le imprese del territorio, la valorizzazione delle attività di trasferimento tecnologico e lo sviluppo dell’imprenditorialità accademica rappresentano tre settori di cruciale importanza per il nostro Ateneo, sempre più impegnato nel sostenere la crescita culturale, sociale ed economica del nostro Paese – ha detto il rettore Zucchi – L’accordo che oggi abbiamo rinnovato con Confindustria Livorno Massa Carrara va in questa direzione e dimostra il nostro impegno a costituire un sistema esteso a tutta l’area vasta nord-ovest, oltre a confermare l’attenzione e la cura che abbiamo per il futuro delle nostre studentesse e i nostri studenti, al fine di aumentare il tasso di occupazione dei nostri laureati, già oggi tra i più alti d’Italia”.

LEGGI TUTTO
Formazione universitaria digitale, Confitarma firma accordo con Unitelma Sapienza

“Il rinnovo della convenzione con l’Ateneo è un obiettivo al quale tenevamo in modo particolare – ha dichiarato il presidente di Confindustria, Neri – Le iniziative già introdotte durante lo scorso anno con i docenti e i delegati del rettore e il nostro Coordinamento Multinazionali e Grandi Imprese, dimostrano che la collaborazione tra le università e le imprese sta assumendo un’importanza sempre più strategica per l’innovazione e il trasferimento tecnologico. Sono convinto che questa esperienza che oggi si consolida, possa apportare energia positiva per favorire ulteriori occasioni di crescita e di sviluppo, oltre che per favorire un rapporto sempre più organico tra le nostre istituzioni, fondamentale per assicurare profili professionali simmetrici alle esigenze delle attività industriali esistenti e di quelle provenienti dai nuovi investitori, che si stanno profilando”.

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

Laghezza

MSC