Interporto di Gorizia, Adriafer presenta la nuova officina riparazione di carri ferroviari

Taglio del nastro all'interporto di Gorizia (SDAG)  di “Ready wagon”, l'officina per la riparazione di carri ferroviari di Adriafer Rail e presentazione dello Steel Train di VTG Europe Italy.

TRIESTETaglio del nastro oggi all’interporto di Gorizia (SDAG) – piattaforma logistica intermodale –  di “Ready wagon”, l’officina per la riparazione di carri ferroviari la nuova struttura realizzata da Adriafer Rail Services (ARS)  – Adriafer è la società controllata dell’AdSP Mare Adriatico Orientale – e resa possibile anche grazie all’accordo con l’interporto isontino e la stessa VTG, creata proprio per soddisfare le crescenti esigenze del settore ferroviario del Friuli Venezia Giulia, offrendo soluzioni logistiche e servizi di manutenzione avanzati e all’avanguardia anche per clienti d’oltreconfine (Slovenia e Austria).

L’impianto comprende 20.000 mq di piazzali operativi, un magazzino raccordato coperto di 3.000 mq coperti, dotato di apparato di trattamento dell’aria e di carroponte di 25 tonnellate, e 5 aste di binario della lunghezza complessiva di 1.575 metri. Le attività potranno prevedere ulteriori sviluppi con la realizzazione della “lunetta” che consentirà di bypassare la stazione di Gorizia e di arrivare presso il raccordo direttamente con treni a trazione elettrica. Un ulteriore sviluppo sarà poi consentito dall’allargamento dei piazzali operativi su aree adiacenti, che permetteranno anche un’attività terminalistica.

Adriafer, nel corso del 2022, ha fondato la controllata Adriafer Rail Services, costituita per raggruppare servizi ancillari alla trazione ed alla manovra. Tra questi spicca proprio il servizio di manutenzione carri a Gorizia, per il quale la newco ha chiuso nel 2022 un accordo con l’Interporto di Gorizia e VTG, dando vita alla prima officina autorizzata presso il terminal ferroviario di SDAG. Dopo un anno dalla nascita, il valore della produzione di ARS atteso per il 2023 sarà di circa 3 milioni di euro, un risultato importante per una startup.

LEGGI TUTTO
Stop Ue alle auto diesel e benzina dal 2035 - Conftrasporto: Penalizzata l’economia europea

Presentazione dello Steel Train

La cerimonia nell’interporto di Gorizia ha visto, inoltre, la presentazione dello Steel Train di VTG Europe Italy , un rivoluzionario carro ferroviario progettato per il trasporto dell’acciaio su rotaia, che aiuterà a ridurre le emissioni di Co2 dell’industria siderurgica spostando tonnellate di merce dalla strada alla ferrovia.

Zeno D’Agostino, presidente dei porti di Trieste e Monfalcone, intervenuto all’evento ha sottolineato: “Nello sviluppo complessivo delle attività collegate alla ferrovia, il tema della manutenzione dei carri è elemento fondamentale, perché da una parte crea valore e dall’altra rafforza la competitività del nostro sistema. I treni, infatti, prediligono nodi logistici in grado di offrire servizi a 360 gradi e noi puntiamo da sempre ad un approccio total quality”.

Come rilevato da Maurizio Cociancich, AD di Adriafer: “Questa operazione mira ad aumentare la competitività dell’intero sistema logistico regionale partendo dalle necessità specifiche dei porti di Trieste e Monfalcone. ARS è riuscita a portare un’attività logistico-industriale, e quindi lavoro, in un’area finora sottoutilizzata del territorio regionale. Questo è solo l’inizio della rinascita intermodale di Gorizia”

Il comparto siderurgico, che in Italia vale circa 3 miliardi, quest’anno ha prodotto 1,6 milioni di tonnellate di acciaio. La maggior parte proviene dagli stabilimenti del nord e viaggia ancora su strada e, da solo, è il responsabile del 10% delle emissioni inquinanti.

“Questo mercato – ha dichiarato Guido Gazzola, responsabile di VTG Europe Italy – ha un ruolo importante nell’economia di un paese come l’Italia che è ancora fortemente manifatturiero. Il nostro Steel Train potrà offrire all’industria siderurgica i grandi vantaggi della capacità ferroviaria, modalità di trasporto più sostenibile e che può essere maggiormente integrata nella logistica delle aziende che operano tra la produzione e il trasporto dell’acciaio. In pochi anno contiamo di aiutare le aziende a ridurre sia traffico su strada (-100 mila tir) che Co2 (-20 mila tonn)”.

LEGGI TUTTO
Torna Agorà Confetra 2021: "Logistica ed economia reale, binomio su cui ricostruire il Paese"

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC