Cruise & Ferries > Tirrenia e Fondazione MO.So.S per lo sviluppo dei mestieri del mare

Tirrenia e Fondazione MO.So.S per lo sviluppo dei mestieri del mare

CAGLIARITirrenia e Fondazione Mo.So.S.(Istituto Tecnico Superiore per la Mobilità Sostenibile) hanno rinnovato l'accordo per lo sviluppo dei mestieri del mare, un'intesa che da diversi anni mette in atto progetti rivolti ai giovani, finalizzati all'innovazione delle attività e allo sviluppo delle competenze legate al mare. ITS Mo.SoS. è la Fondazione nata al fine di promuove la cultura tecnico-scientifica e sostenere  l'integrazione tra istruzione, formazione e lavoro.
 
L’accordo prevede un percorso formativo che coinvolgerà 6 ragazzi sardi diplomati presso gli Istituti nautici dell'isola e che hanno partecipato alla selezione per la frequenza del corso organizzato dall’ITS-Mo.So.S. Il progetto prevede che i neo diplomati trascorreranno un anno a bordo delle navi Tirrenia per imparare i mestieri del mare. Si tratterà nello specifico di 4 allievi ufficiali di Macchine e 2 allievi ufficiali di Navigazione. Al termine del percorso formativo a bordo i ragazzi riceveranno il diploma di Tecnico Superiore – Conduzione del Mezzo Navale - ufficiale di Navigazione/ufficiale di Macchina.
 
Siamo particolarmente orgogliosi di aver rinnovato questo protocollo d’intesa, che dà la possibilità ai giovani di avviarsi ai mestieri del mare – commenta il presidente di Tirrenia, Pietro Manunta – teniamo moltissimo a questo progetto, e proseguiremo a dare il nostro contributo per far sì che il tessuto produttivo della Sardegna continui a crescere anche grazie a iniziative come questa”.
 
La conferma di questa collaborazione è fondamentale soprattutto per dare l’opportunità ai giovani sardi di imparare un mestiere, quello del marittimo, in tutte le sue sfaccettature - spiega Giovanni De Santis, presidente della Fondazione Mo.So.S - ringraziamo Tirrenia per il sostegno che da anni dimostra nei confronti dei nostri progetti, nella consapevolezza che la strada intrapresa è quella giusta”.

Post correlati

GIP: “TDT e Sech non in competizione, ma 2 visioni delle stesso problema”

di Lucia Nappi   LIVORNO – “I clienti e le compagnie stanno cambiando, i terminal portuali rischiano di perdere i […]

Gruppo Grendi: Nata la compagnia marittima ProCargo Line – Collegamenti con la Tunisia

Il Gruppo Grendi annuncia la nascita della nuova compagnia marittima ProCargo Line – I soci di sono: Gruppo Grendi, Vittorio Bogazzi e […]

Livorno raccoglie onori dal 6° Med Ports

di Roberto Lippi   LIVORNO – Dopo Tangeri nel 2016 e lo scorso anno a Barcellona, per il 2018 la sede […]


Leggi articolo precedente:
Sede Autorità di sistema portuale di Livorno
Il Parlamento europeo in visita al porto di Livorno

LIVORNO - Oggi una delegazione del Parlamento Europeo "Mercato Interno e Protezione Consumatori” è in visita al porto di Livorno. La...

Chiudi