lorenziniterminal
grimaldi
Cruise & Ferries > Costa Smeralda, dopo l’impatto con la gru, le riparazioni nel più breve tempo possibile

Costa Smeralda, dopo l'impatto con la gru, le riparazioni nel più breve tempo possibile

SAVONA - Incidente nel porto di Savona, dove la nave da crociera Costa Smeralda dopo essere entrata in porto, durante la manovra di accosto in banchina, ha urtato una gru di terra.

Costa Smeralda

Fortunatamente si é trattato di un impatto di lieve entità, nessuno è rimasto ferito e lo scafo della nave non ha riportato danni, secondo quanto riferito dalla compagnia. Tuttavia nell'impatto con la gru una scialuppa della nave è caduta in mare e si è danneggiata.

scialuppa danneggiata

Al momento non si conoscono le cause dell'incidente, sul posto sono immediatamente intervenuti gli uomini della Capitaneria di Porto, l’Autorità portuale e le forze dell’ordine.
La compagnia ha tenuto a specificare: “Costa Crociere conferma che questa mattina, durante la fase di avvicinamento in banchina Costa Smeralda è entrata in contatto con una gru di terra posizionata nella zona 16 del porto di Savona. Pur non avendo riportato alcun danno strutturale allo scafo, il contatto ha causato la caduta in mare e il conseguente danneggiamento di una scialuppa a causa del cedimento di un verricello. L’imbarcazione è stata prontamente recuperata e dalle prime verifiche non si registrano altri danni alle strutture della nave”.

Impatto gru

Continua la compagnia: “Sul posto, al fine di accertare le cause dell’accaduto, oltre al personale di Costa Crociere, sono presenti anche le Autorità competenti. La compagnia si è da subito messa a disposizione delle autorità locali offrendo la massima collaborazione e si è attivata prontamente per condurre le investigazioni del caso al fine di comprendere le dinamiche dell’accaduto. La compagnia desidera sottolineare che non si sono registrati feriti fra il personale di terra e di bordo. Costa Smeralda rimarrà nel porto di Savona come da programma.

Urto gru

Nonostante l’accaduto non pregiudichi la possibilità per la nave di operare regolarmente nel rispetto dei normali parametri di sicurezza, la sosta in porto permetterà altresì di effettuare le riparazioni del caso nel più breve tempo possibile. Costa Crociere desidera manifestare il proprio rincrescimento a tutti gli interessati”

Post correlati

Spezia, nuovo Molo crociere su Calata Paita partita la 2° fase della gara

Partita la seconda fase della gara per il nuovo Molo crociere su Calata Paita. Privilegiate le proposte in grado di […]

Ok dell’ESA a Grimaldi per l’ormeggio assistito tramite satellite

NAPOLI– L’Agenzia spaziale europea (Esa)  ha assegnato  al Gruppo Grimaldi la sperimentazione di  un sistema di ormeggio assistito, tramite collegamento […]

MSC Crociere, in Qatar il battesimo di MSC World Europa, nuova ammiraglia a GNL

MSC World Europa sarà la prima nave alimentata a gas naturale liquefatto (GNL) della flotta di MSC Crociere e la […]


Leggi articolo precedente:
Terminal San Giorgio
Terminal San Giorgio risponde ai sindacati: “Sicurezza dei lavoratori, valore assoluto”

La redazione di Corriere marittimo riceve e pubblica integralmente la lettera con cui la società terminalistica del porto di Genova,...

Chiudi