Continuità marittima Piombino-Portoferraio, Toremar non garantirà contratto di secondo livello

Traghetto Toremar

LIVORNO – La compagnia di navigazione Toremar SpA, gruppo Moby, dal 2012 aggiudicataria per conto di Moby del servizio di cabotaggio di continuità territoriale tra e con le isole dell’arcipelago toscano, è intervenuta in nota stampa in merito alla procedura di gara che la Regione Toscana sta predisponendo per l’affidamento del nuovo contratto di servizio. Contratto, scaduto nel dicembre scorso e che è stato prorogato al 31 dicembre 2024, data entro la quale dovrà essere presentato il bando.

La Regine  nel frattempo, ai sensi di una delibera ART, nei mesi scorsi ha indetto una consultazione di mercato per verificare le imprese interessate e la ristrutturazione del servizio, con termine ultimo fissato al 28 febbraio scorso, alla scadenza del quale si sono fatte avanti sei compagnie armatoriali, italiane ed estere, non è dato sapere chi siano, con l’obiettivo di aggiudicarsi i servizi identificati in tre macroaree: Piombino-Elba, Capraia e Isola del Giglio.

Scrive Toremar: «Il parere dell’ART 19/2024 reso alla Regione Toscana ai sensi della misura 2, punto 10 della delibera ART 22 del 13/3/2019, in merito alla conformità della procedura di verifica del mercato relativa ai servizi di collegamento marittimo tra e con le isole dell’arcipelago toscano evidenzia chiaramente che la Regione Toscana sta predisponendo due distinte procedure e non un’unica come il contratto di servizio in essere.

Da una prima lettura del parere si evince che la Regione effettuerà una richiesta di manifestazione d’interesse per la Linea A2 Piombino – Portoferraio in regime di OSP (Obblighi di servizio pubblico) orizzontale, e successivamente una gara per l’affidamento di un contratto di servizio per le altre linee.

LEGGI TUTTO
MSC Crociere, lo spot per il rispetto ambientale "Il Mare Oltre", musica di Ennio Morricone

Tredici anni fa, poche settimane dopo la privatizzazione, Toremar ha iscritto 56 marittimi precari in continuità aziendale (tempo indeterminato), ha investito circa 4 milioni di euro a nave per il miglioramento della flotta ed acquisito due nuove unità, il “Rio Marina Bella” e lo “Schiopparello Jet”. Ha inoltre mantenuto ai marittimi della Compagnia il contratto integrativo di secondo livello di 15 giorni a bordo e 15 in riposo, unico nel panorama delle altre regionali privatizzate, Siremar, Caremar, Lazioamar e Saremar».

Pertanto conclude Toremar: «Ipotizzando che la manifestazione d’interesse vada a buon fine, solo successivamente alla chiusura ed affidamento di detta procedura, la Regione Toscana procederà alla redazione del bando per l’affidamento del contratto di servizio. Di fatto è palesemente chiaro che l’appetibilità di questa gara va completamente a scomparire.
In merito alle linee OSP» si riferisce alle linee Piombino -Portoferraio – «dove presumibilmente Toremar parteciperà, non potrà essere certamente garantito l’attuale contratto di secondo livello perché, in regime di libero mercato, la Società dovrà essere competitiva.
La Società ci tiene preventivamente a precisare che, se si dovesse verificare questa ipotesi, non parteciperà alla gara per il contratto di servizio per le linee minori sovvenzionate».

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC