lorenziniterminal
grimaldi
Shipping > La D’Amico vende una nave per 27 milioni di dollari

La D'Amico vende una nave per 27 milioni di dollari

La D'Amico International Shipping (DIS), società leader a livello internazionale nel trasporto marittimo, specializzata nel mercato delle navi cisternha concluso un importante accordo per la vendita con annesso contratto di 'lease back' della nave MT High Fidelity. Costruita nel 2014 si tratta di una unità navale di stazza 'medium range' e di portata lorda pari a 49,9 tonnellate. L'operazione genererà un effetto di cassa positivo per 11,2 milioni di dollari. La controllata operativa d'Amico Tankers ha infatti firmato un accordo per la vendita e 'lease back' della nave, e l'accordo è stato chiuso ad un prezzo di 27 milioni di dollari. "Manterremo il controllo totale di questa nave 'eco', sia da un punto di vista tecnico che commerciale, attraverso un contratto di noleggio a 'scafo nudo' della durata di 10 anni, con annessa opzione di riacquisto a partire dal terzo anno di contratto a dei livelli competitivi - ha detto l'Ad Marco Fiori - Questa transazione ci consentirà, inoltre, di realizzare un effetto di cassa positivo di 11,2 milioni di dollari nel secondo trimestre dell'anno, rafforzando il nostro bilancio e la nostra posizione di liquidità in vista del completamento del nostro piano di nuove costruzioni".

Post correlati

Assarmatori, riprendono i lavori il 26 novembre

Giovedì 26 novembre alle ore 11,15 ripredono i lavori dell’Annual Meeting di ASSARMATORI ROMA – L’annual Meeting associativo di Assarmatori, […]

CEVA spinge i risultati di CMA CGM del terzo trimestre 2020

Il gruppo francese CMA CGMnel terzo trimestre 2020 ha registrato una crescita dell’attività rispetto allo stesso periodo del 2019, lo […]

Corridoio logistico Italia-Egitto, progetto di Circle e Ignazio Messina & C.

Completato con successo il primo test pilota del corridoio logistico internazionale tra i porti di Genova e Alessandria d’Egitto. Da […]


Leggi articolo precedente:
Rossi a Delrio: Tirrenica, basta ritardi

FIRENZE - "E adesso non si dia la colpa a Bruxelles per far ritardare ancora i lavori per la realizzazione...

Chiudi