Shipping > Confitarma, Gavarone presidente del Gruppo Giovani Armatori

Confitarma, Gavarone presidente del Gruppo Giovani Armatori

VICE PRESIDENTI: MARIALAURA DELL'ABATE E VITTORIO MORACE
 
ROMA - L’Assemblea del Gruppo Giovani Armatori di Confitarma ha eletto all’unanimità nuovo presidente, Giacomo Gavarone, per il triennio 2017-2020.
 
E’ stato inoltre rinnovato il Consiglio, che risulta quindi così composto:
Presidente: Giacomo Gavarone
Vice Presidenti: Marialaura Dell’Abate e Vittorio Morace
Consiglieri: Michol Donativi, Aldo Negri, Valeria Novella, Giulia Palazzeschi, Andrea Poliseno, Andrea Risso, Giovanni Ivan Romeo
Past president Andrea Garolla di Bard.
 
Andrea Garolla di Bard, nel passare il testimone a Giacomo Gavarone ha ripercorso brevemente i momenti più importanti del suo mandato durante il quale Gruppo Giovani Armatori ha raggiunto l’importante traguardo del 20° anniversario, celebrato nel 2015.
Nel corso della mia presidenza – ha ricordato Garolla di Bard – abbiamo proseguito sulla strada avviata dai miei predecessori, con missioni conoscitive e incontri istituzionali all’estero e in Italia, visite terminal LNG, cantieri navali, produttori di motori, ed anche organizzando convegni su temi di attualità per il mondo dello shipping con l’intervento di autorevoli esperti”.
“Ormai il Gruppo è più che maggiorenne ed ha un ricco bagaglio di esperienze da mettere a frutto per proseguire nel nostro impegno istituzionale all’interno della vita associativa di Confitarma”.
 
Giacomo Gavarone, che nel corso della presidenza di Garolla di Bard ha ricoperto la carica di vice-presidente del Gruppo, ha affermato di aver condiviso le iniziative portate avanti da Andrea Garolla di Bard ricordando in particolare quelle volte ad accrescere la cooperazione con le realtà giovanili nazionali e internazionali al fine di approfondire insieme a loro tematiche di comune interesse.
Proseguiremo nei prossimi tre anni il lavoro avviato – ha detto Giacomo Gavaronepuntando al ricambio generazionale al nostro interno e guardando alle sfide future del mondo marittimo. Sfide che si chiamano digitalizzazione, formazione e salvaguardia dell’ambiente”.

Post correlati

Il gruppo Messina torna a scalare a Napoli, dopo 5 anni di assenza

GENOVA – La compagnia di navigazione Ignazio Messina & C. dopo cinque anni, torna nel terminal Co.Na.Te.Co/ Soteco di Napoli. La […]

Fincantieri costruirà 2 nuove navi da crociera a LNG per TUI Cruises

MONFALCONE – Lo stabilimento di Fincantieri di Monfalcone costruirà 2 navi da crociera di nuova concezione a propulsione a gas (Liquid Natural […]

d’Amico Tankers: Accordo per la vendita della nave “handy” Cielo di Milano

LUSSEMBURGO – La d’Amico Tankers D.A.C. (Irlanda), società controllata operativa del gruppo d’Amico International Shipping S.A. (DIS), ha firmato un […]


Leggi articolo precedente:
Le Autorità di Sistema verso accordi macro regionali

Gli Accordi di programma per la cooperazione dei diversi Sistemi portuali.   LIVORNO - Ad un anno di distanza dall'entrata...

Chiudi