Ports > Si riunisce il Comitato portuale per la nomina del segretario generale a Livorno

Si riunisce il Comitato portuale per la nomina del segretario generale a Livorno

LIVORNO - C'è una nomina da fare ed è quella di segretario generale dei porti di Livorno e Piombino. Massimo Provinciali a fine marzo scorso era stato prorogato nell'incarico, dal Comitato portuale, per tre mesi. Quindi venerdì della prossima settimana scadrà nuovamente il suo incarico e per stamani il presidente, Stefano Corsini, ha convocato la riunione del Comitato portuale per il rinnovo della carica. Corsini porterà all'approvazione il nome di Provinciali per una nuova proroga, sicuramente fino a quando non si sarà insediato il Comitato di gestione.
Sulla poltrona del numero 2 di Palazzo Rosciano molti si vorrebbero sedere, posto di potere e prestigio, anche nell'ottica dello sviluppo futuro di Livorno che sta assumendo la valenza di porto chiave per l'Italia centro settentrionale, soprattutto una volta che i lavori per la progettazione della piattaforma Europa prenderanno il via. 
Provinciali è senza dubbio l'uomo che garantisce la continuità amministrativa al lavoro del presidente. Chiamato nel 2011 da Giuliano Gallanti, presidente dell'Authority portuale, a ricoprire la carica di segretario generale, Provinciali aveva fino a quel momento un curriculum tutto romano, già dal 1988 al ministero della Marina Mercantile, poi la crescita professionale nelle direzioni del ministero, prima dei Trasporti e poi delle Infrastrutture e Trasporti, fino alla nomina di direttore generale del trasporto ferroviario al Mit.
Intanto il sindaco di Livorno Filippo Nogari non cambia linea e riprende la sua battaglia a colpi di ricorsi contro il segretario.  
Nel marzo scorso c'era stata una tregua quando, ob torto collo, il sindaco aveva dichiarato di appoggiare la riconferma del numero 2 di palazzo Rosciano: “Se il presidente si sente garantito dall’attuale segretario generale,"- diceva Nogarin - "nello svolgimento delle funzioni necessarie a garantire la continuità amministrativa, non possiamo che appoggiare la sua scelta”.
Ma adesso riprendono gli scontri e, come scrive "il Tirreno", il sindaco avrebbe consegnato, giovedì scorso, un ricorso al Tar contro il rinnovo di Provinciali, sebbene da Palazzo Rosciano per il momento non ci sia stata nessuna conferma. La linea del presidente, a maggior ragione, va a sostenere e tenere ben salda la poltrona dell'attuale segretario.

Post correlati

Livorno banchina elettrificata, per la Corte dei Conti non c’è il danno erariale

LIVORNO – Non c’è stato danno erariale, lo ha stabilito con una sentenza la Corte dei Conti della Toscana. La […]

Toninelli in Sardegna: Contship rispetti gli investimenti, rischio revoca concessioni

Il segretario regionale Uiltrasporti Sardegna, William Zonca, incontra il ministro Danilo Toninelli – Per il porto canale di Cagliari, Zonca […]

Livorno vicende giudiziarie in porto: Rixi incontra Corsini e l’ammiraglio Tarzia

ROMA – Incontro a Roma presso il MIT tra il viceministro Edoardo Rixi, il presidente dell’Autorità di sistema portuale del […]


Leggi articolo precedente:
Enac, le donne e le professioni del settore aereo

CAGLIARI - LA TAPPA ITALIANA DEL PROGETTO “DREAMS SOAR”, IL GIRO DEL MONDO IN SOLITARIA DI UNA DONNA PILOTA PER PROMUOVERE...

Chiudi