Ports > Si riunisce il Comitato portuale per la nomina del segretario generale a Livorno

Si riunisce il Comitato portuale per la nomina del segretario generale a Livorno

LIVORNO - C'è una nomina da fare ed è quella di segretario generale dei porti di Livorno e Piombino. Massimo Provinciali a fine marzo scorso era stato prorogato nell'incarico, dal Comitato portuale, per tre mesi. Quindi venerdì della prossima settimana scadrà nuovamente il suo incarico e per stamani il presidente, Stefano Corsini, ha convocato la riunione del Comitato portuale per il rinnovo della carica. Corsini porterà all'approvazione il nome di Provinciali per una nuova proroga, sicuramente fino a quando non si sarà insediato il Comitato di gestione.
Sulla poltrona del numero 2 di Palazzo Rosciano molti si vorrebbero sedere, posto di potere e prestigio, anche nell'ottica dello sviluppo futuro di Livorno che sta assumendo la valenza di porto chiave per l'Italia centro settentrionale, soprattutto una volta che i lavori per la progettazione della piattaforma Europa prenderanno il via. 
Provinciali è senza dubbio l'uomo che garantisce la continuità amministrativa al lavoro del presidente. Chiamato nel 2011 da Giuliano Gallanti, presidente dell'Authority portuale, a ricoprire la carica di segretario generale, Provinciali aveva fino a quel momento un curriculum tutto romano, già dal 1988 al ministero della Marina Mercantile, poi la crescita professionale nelle direzioni del ministero, prima dei Trasporti e poi delle Infrastrutture e Trasporti, fino alla nomina di direttore generale del trasporto ferroviario al Mit.
Intanto il sindaco di Livorno Filippo Nogari non cambia linea e riprende la sua battaglia a colpi di ricorsi contro il segretario.  
Nel marzo scorso c'era stata una tregua quando, ob torto collo, il sindaco aveva dichiarato di appoggiare la riconferma del numero 2 di palazzo Rosciano: “Se il presidente si sente garantito dall’attuale segretario generale,"- diceva Nogarin - "nello svolgimento delle funzioni necessarie a garantire la continuità amministrativa, non possiamo che appoggiare la sua scelta”.
Ma adesso riprendono gli scontri e, come scrive "il Tirreno", il sindaco avrebbe consegnato, giovedì scorso, un ricorso al Tar contro il rinnovo di Provinciali, sebbene da Palazzo Rosciano per il momento non ci sia stata nessuna conferma. La linea del presidente, a maggior ragione, va a sostenere e tenere ben salda la poltrona dell'attuale segretario.

Post correlati

AutoTerminal Gioia Tauro si prevedono 35 assunzioni

GIOIA TAURO – AutoTerminal Gioia Tauro Terminal specializzato nella gestione e movimentazione di autovetture nelle banchine dello scalo calabrese di transhipment, assumerà […]

Venezia: Imbarco eccezionale di project cargo al Terminal Multi Service

VENEZIA – Imbarchi eccezionali ieri mattina dal Terminal Multi Service del porto commerciale di Venezia. Il Terminal è specializzato nel traffico di […]

Pellizzari: “Venezia, le navi devono entrare in porto” – Sicurezza e tecnologia al primo posto / Convegno Propeller

di Lucia Nappi (fotografie Laura Bolognesi) VENEZIA – “Le navi devono entrare in porto, non devono esserci dubbi, tutti dobbiamo […]


Leggi articolo precedente:
Enac, le donne e le professioni del settore aereo

CAGLIARI - LA TAPPA ITALIANA DEL PROGETTO “DREAMS SOAR”, IL GIRO DEL MONDO IN SOLITARIA DI UNA DONNA PILOTA PER PROMUOVERE...

Chiudi