SACE interrompe la valutazione di nuovi progetti in Russia e Bielorussia

SACE

Roma- SACE, società assicurativo-finanziaria italiana, ha annunciato stamani la sospensione temporanea della valutazione di nuovi progetti in Russia e Bilelorussia.

Spiega SACE in una nota che in relazione “all’aggravamento di rischio sulle geografie interessate dal conflitto russo-ucraino” – “con l’obiettivo di valutare quotidianamente lo scenario e fornire il massimo supporto agli esportatori italiani e al Sistema Paese, SACE ha attivato un tavolo di crisi trasversale che coinvolge diverse funzioni e continuerà a monitorare la situazione con estrema attenzione, aggiornando la propria posizione in base a futuri sviluppi.

SACE, società per azioni controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze – acronimo di Sezione speciale per l’Assicurazione del Credito all’Esportazione – è la società assicurativo-finanziaria italiana specializzata nel sostegno alle imprese e al tessuto economico nazionale. Il suo sostegno alle imprese e al tessuto economico nazionale, avviene attraverso un’ampia gamma di strumenti e soluzioni a supporto della competitività in Italia e nel mondo. Da oltre quarant’anni partner di riferimento per le imprese italiane che esportano e crescono nei mercati esteri. Supporta inoltre il sistema bancario per facilitare con le sue garanzie finanziarie l’accesso al credito delle aziende, con un ruolo rafforzato dalle misure straordinarie previste dal Decreto Liquidità e dal Decreto Semplificazioni. Le recenti misure hanno, infatti, ampliato il mandato di SACE oltre il tradizionale supporto all’export e all’internazionalizzazione, aggiungendo importanti tasselli come il sostegno agli investimenti delle imprese sul mercato domestico e le garanzie per i progetti green nell’attuazione del Green New Deal italiano. Un nuovo mandato che rende SACE un’istituzione impegnata per la promozione dello sviluppo del Sistema Paese. Con un portafoglio di operazioni assicurate e investimenti garantiti pari a 156 miliardi di euro, SACE serve oltre 26mila aziende, soprattutto PMI, supportandone la crescita in Italia e in circa 200 mercati esteri.

LEGGI TUTTO
Assoporti, ai nastri di partenza la terza edizione di Italian Port Days

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC