Rimorchio portuale, riorganizzazione unilaterale – Arriva il “NO” dei sindacati al MIT

Rimorchiatore

I sindacati si oppongono alla circolare con cui il Mit sollecita le Autorità marittime e portuali alla riorganizzazion e unilaterale del servizio di rimorchio in porto.

LIVORNO – Con una circolare il ministero delle Infrastruttuure e Trasporti, in data 27 maggio, sollecitava le Autorità marittime e portuali sull’esigenza da parte dei concessionari del servizio di rimorchio portuale di “riorganizzazione del servizio di rimorchio a fronte della minore domanda dello stesso, che si sta registrando in questa fase di emergenza“. Il ministero chiedeva alle Autorità marittime e portuali “la riorganizzazione temporanea” dove possibile, al fine di “consentire di ridurre i costi del servizio a fronte della riduzione di fatturato derivante dalla minore domanda, e di contenere gli effetti sulle tariffe future”.

Immediata la reazione delle Segreterie nazionali, FILT-CGIL, FIT-CISL e UILTRASPORTI – che in una nota diffusa chiedono alla ministra, Paola De Micheli, la sospensione di tale circolare, avvertendo inoltre di fare attenzione a «ulteriori penalizzazioni a carico dei lavoratori che si determinano, come nel caso di Livorno, senza alcun preventivo confronto con le OO.SS».

Le sigle sindacali pertanto chiedono alla ministra «un immediato intervento volto a sospendere gli effetti della Circolare del 27 maggio 2020 emanata dal proprio ministero in materia di riorganizzazione unilaterale del servizio di rimorchio nei porti italiani e dei conseguenti provvedimenti da essa innescati»

La richiesta spiegano i sindacati «nasce da questioni di metodo e di merito in una fase complessa per l’economia nazionale portuale e marittima e per le ripercussioni sui lavoratori del settore per i quali alcune società concessionarie hanno già avviate e concluse le procedure di accesso alle prestazioni del Fondo settoriale Solimare.

– Si conclude pertanto nella nota- «In assenza di riscontro le segreterie nazionali di FILT-CGIL, FIT-CISL e UILTRASPORTI, al fine di tutelare le lavoratrici e i lavoratori interessati, nella giornata del 3 giugno 2020, decideranno le azioni da intraprendere.»

LEGGI TUTTO
Ortona: L’Authority fra i soci fondatori dell'Itis mobilità sostenibile

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

Laghezza

MSC