lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Laghezza, Santo Stefano Magra ha grandi potenzialità /INTERVISTA

Laghezza, Santo Stefano Magra ha grandi potenzialità /INTERVISTA

di Lucia Nappi

LA SPEZIA - Il polo logistico di Santo Stefano di Magra, dove il porto di La Spezia ha spostato le operazioni doganali, in una prospettiva futura rappresenterà un elemento fondamentale dell'Hub logistico tra La Spezia e Marina di Carrara e beneficiando anche di regimi particolari, potrà favorire l’insediamento di industrie di trasformazione e di attività legate al trasporto e alla logistica. Ne parla Alessandro Laghezza presidente degli spezionieri spezzini.

Qual'è la sfida futura per i porti di La Spezia e Marina di Carrara?(VIDEO)

Ho soprannominato questo accorpamento come una fusione a freddo nel senso che sono due porti che storicamente non hanno avuto una grande integrazione tra loro, però guardando al bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto questa è una opportunità: E' vero che non sono due porti intergrati, ma sono porti complementari che possono formare insieme a Santo Stefano di Magra che è il terzo angolo del triangolo che io immagino, un'area logistica vasta con grandi potenzialità dal punto di vista dell'operatività portuale e anche dell'operatività della logistica retroportuale”

Per il settore specifico degli spedizionieri Santo Stefano di Magra quali sfide introduce?(VIDEO)

"Ne vediamo la grande potenzialità del retroporto come luogo dove effettuare i controlli doganali in maniera efficiente senza sottrarre spazi alle banchine e senza rallentare la merce. Ma anche come luogo di rottura del carico per dar vita ai processi di lavorazione e distribuzione delle merci. inoltre Marina di Carrara, ma anche La Spezia, hanno la potenzialità dell'insediamento di attività industriali e di produzione che abbiano la necessità di un porto vicino, come lo è stato per General Elettric a Marina di Carrara e MG a Spezia, crediamo che questo possa essere un'importante driver di sviluppo".

Post correlati

Terminal San Giorgio risponde ai sindacati: “Sicurezza dei lavoratori, valore assoluto”

La redazione di Corriere marittimo riceve e pubblica integralmente la lettera con cui la società terminalistica del porto di Genova, […]

Fedepiloti sostiene l’istituzione di un ministero del Mare

La Federazione Italiana Piloti dei Porti sostiene con forza l’appello inviato al Governo dal presidente dell’International Propeller Clubs Umberto Masucci […]

Masucci (International Propeller Clubs): “Un ministero del Mare a sostegno del cluster marittimo”

Dopo molti anni di “silenzio” da parte della politica, è giunto il momento di chiedere a gran voce l’istituzione di […]


Leggi articolo precedente:
Bocche di Bonifacio: Difesa dell’ambiente

PORTO CERVO - Bocche di Bonifacio, uno dei tratti di mare ambientalmente più delicati del mondo attraverso il quale transitano...

Chiudi