Ports > Il dragone si ferma a Trieste in visita al porto

Il dragone si ferma a Trieste in visita al porto

TRIESTE- Che sia l'anno del Dragone per l'Italia? Le notizie delle visite di rappresentanti governativi, di ambasciate o di gruppi imprenditoriali cinesi si rincorrono da qualche mese nella penisola. Trieste, Venezia, Genova, Livorno, i nomi dei porti che vengono messi sotto la lente di ingrandimento dai visitatori orientali.

Il ministro consigliere dell'Ufficio economico commerciale dell'Ambasciata di Cina in Italia, Xu Xiaofeng, ha guidato la delegazione, che ha visitato due giorni fa il porto di Trieste ed ha incontrato il vicepresidente della Regione FVG Sergio Bolzonello. La visita è stata organizzata in fretta e furia dopo che l'ambasciata cinese aveva manifestato l'interesse di visitare il porto Giuliano. Xu Xiaofeng a fine giornata ha commentato così: "Si aprono possibilità per una collaborazione a 360 gradi"

La visita è frutto dell'incontro che il presidente del Consiglio, Paolo  Gentiloni e il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, avevano avuto, nelle scorse settimane, con il presidente Xi Jinping che per l'occasione era rimasto favorevolmente colpito dal porto di Trieste definendolo un potenziale snodo della Nuova Via della Seta. La giornata triestina della delegazione è iniziata con l'incontro con Mario Sommariva, segretario generale dell'AdSP dell'Adriatico orientale, presso la sede dell'Authority. Il segretario ha illustrato le caratteristiche del porto, dalla connessione al network intermodale europeo ai piani di sviluppo futuri, un tema che ha interessato molto la delegazione, che ha rivolto numerose domande in materia. La visita proseguita al molo Settimo e al cantiere della piattaforma logistica, in fase di costruzione, per concludersi In Regione FVG in un faccia a faccia con Bolzonello.

il consigliere Xu Xiaofeng al termine dell'incontro ha dichiarato: "Ci hanno lasciato un'impressione bellissima. Il vicepresidente Bolzonello ci ha presentato i vantaggi settoriali della Regione e credo che integrandoli con la politica del riaggiustamento economico cinese e con il nostro upgrading strutturale avremo una collaborazione a 360 gradi". 

"La visita ha permesso di cogliere appieno il valore del Friuli Venezia Giulia come regione tra le più innovative d'Italia e d'Europa sotto il profilo della produzione" ha dichiarato Bolzanello, "oltre al ruolo della nostra logistica come vero terminale della Via della Seta».

Post correlati

Crollo ponte, Genova: Riunione di emergenza a palazzo San Giorgio

GENOVA – Crollo ponte Morandi – In seguito agli avvenimenti tragici verificatisi ieri a Genova, il presidente dell’Autorità di Sistema, Paolo […]

Genova: Interruzione servizio guardia ai fuochi Iplom di Multedo, la decisione al 30 settembre

GENOVA – Riunione a Palazzo San Giorgio tra i vertici dell’Authority ed i rappresentanti delle società IPLOM e Porto Petroli  […]

Porti e Interporti tricolore cercano investitori esteri – Protocollo d’intesa: ICE, Assoporti e UIR

Un accordo di collaborazione finalizzato alla promozione di progetti di investimento portuali e interportuali sui mercati esteri. ROMA – Attivazione di azioni volte […]


Leggi articolo precedente:
Napoli gare truccate in porto, Spirito: faremo un lavoro preventivo

NAPOLI- In merito all'inchiesta sulle gare pilotate all'interno del porto di Napoli, il commento di Pietro Spirito, presidente Adsp dei...

Chiudi