Gioia Tauro, nel 2019 crescono i container +8,4% – Automotive: Automar rileva AutoTerminal GT da BLG Logistics

Gioia Tauro

GIOIA TAURO –  Il 2019 si concluso nel segno positivo per lo scalo di Gioia Tauro, dopo due anni di stagnazione dei traffici, il 2017 e nel 2018,  lo scalo è tornato pertanto a crescere nell’anno appena concluso.

Nel porto calabrese è stata inoltre completata l’acquisizione da parte di Automar S.p.A., società partecipata da Bertani S.p.A., Grimaldi Group S.p.A. e Mercurio S.p.A.,  di AutoTerminal Gioia Tauro (ATGT) S.p.A., società di gestione del terminal per lo stoccaggio e la movimentazione di automobili. L’operazione ha visto Automar S.p.A. rilevare il rimanente 50% del capitale societario dal gruppo tedesco BLG Logistics. La società acquisita, è stata rinominata AutoMar Gioia Tauro S.p.A., verrà successivamente incorporata in Automar S.p.A..

Il Terminal delle automotive ATGT si estende su un’area di 320 mila m2, con una capacità di stoccaggio di circa 18 mila veicoli, è dotato di un centro PDI di 2.400 m2 e di tre binari di raccordo ferroviario.di Gioia Tauro nasce nel 1999 ad opera del gruppo BLG Logistics, leader europeo nel settore della movimentazione dei veicoli e nelle attività connesse a valore aggiunto. Nel 2016 Automar S.p.A. procede a rilevare il 50% delle azioni di ATGT, mettendo il terminal al servizio dei collegamenti car carrier del Gruppo Grimaldi. 

Dall’analisi dei dati diffusi dall’Autorità Portuale riguardanti il settore container: nel 2019 il porto ha registrato una crescita dei traffici pari all’8,4% dei teus e dell’8,6% delle movimentazioni, rispetto al 2018. Nel dettaglio, è aumentato il numero di portacontainers attraccate e lavorate presso il terminal MCT che ha generato un relativo incremento del 5,1% con un innalzamento dei movimenti di circa 1,6 milioni e una relativa crescita percentuale dell’8,6. Sono cresciute inoltre del 2,8% le navi madri mentre i feeder hanno segnato un + 3%.

LEGGI TUTTO
Assoporti e Federmanager siglano il contratto di lavoro dei dirigenti delle Authority portuali

Si tratta di un dato rilevante – spiega in una nota l’Authority – che riconferma Gioia Tauro essere il primo hub nazione nel settore del transhipment, con un andamento del traffico posizionato su risultati positivi, consolidati ormai da diversi mesi, in crescita costante già da aprile scorso. «Attendiamo il 2020» – ha dichiarato il commissario straordinario Andrea Agostinelli – «per certificare un completo rilancio dei traffici portuali, che ha già dato i suoi frutti sin dal secondo semestre del 2019».  – ha aggiunto Agostinelli –«Ogni sforzo dell’Autorità portuale andrà profuso nella realizzazione dei collegamenti ferroviari con la rete nazionale e nella valorizzazione del gateway ferroviario, ormai realizzato. Di tutto questo abbiamo avuto positivi riscontri dal ministro De Micheli, e di questo parleremo nei prossimi giorni con i candidati alle prossime elezioni regionali».

L’acquisizione dell’intero pacchetto azionario di Medcenter Container Terminal S.p.A., avvenuta nell’aprile scorso, da parte di MSC tramite la controllata Terminal Investment Ltd. (TiL) ha iniziato pertanto a dare i suoi frutti. In primo piano infatti, a contribuire alla crescita dello scalo, gli investimenti fatti dal Terminalista di MCT attraverso un imponente progetto di rinnovamento dell’equipment e dei lavori di rifacimento dei piazzali e delle vie di corsa per assicurare mobilità alle gru di banchina e ai mezzi meccanici di movimentazione dei container.

L’Autorità portuale  ha avviato inoltre un programma triennale di lavori al fine di mantenere la profondità dei fondali del canale portuale (pari a 18 metri) si tratta di  lavori di manutenzione ordinaria dei fondali per una spesa di 3,5 milioni di euro. Mentre un investimento di oltre 8 milioni di euro, nel biennio 2020-2022, andrà a finanziare i lavori di completamento del terminal e di risanamento della banchina (tratti A e B) e l’adeguamento strutturale della pavimentazione nel tratto C. 

LEGGI TUTTO
Rilancio Porto Canale di Cagliari, luci ed ombre - Il 31 agosto scadono i termini della call

 

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

Laghezza

MSC