lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Acciaro: In Italia infrastrutture portuali come cattedrali nel deserto

Acciaro: In Italia infrastrutture portuali come cattedrali nel deserto

di Lucia Nappi

LA SPEZIA - "Le infrastrutture portuali da sole non sono sufficienti a creare sviluppo economico, sono solo uno degli aspetti importanti per creare sviluppo ma devono essere associate ad una visione politica e una visione strategica d'insieme su quali sono le potenzialità del porto, quale è la domanda, le competenze e di quello che il porto può raggiungere". Lo ha detto Michele Acciaro professore di Logistica Marittima alla Kunhe Logistic University di Amburgo, in occasione di un convegno organizzato a Spezia per parlare dell'accorpamento tra i porti di Spezia e Marina di Carrara. (VIDEO)

In Italia si è pensato per decenni che costruire infrastrutture portuali fosse la soluzione al problema della mancanza di competitività in ambito internazionale dei nostri porti. “Per questo sono nate infrastrutture portuali che sono delle vere e proprie cattedrali nel deserto”, ha sottolineato Acciaro, “ma queste non servono a nessuno, perché una volta che l'infrastruttura è realizzata poi il porto si pone in competizione con il mercato internazionale”. A quel punto è il mercato a decidere. Quindi l'infrastruttura deve essere supportata da un sistema logistico ben funzionante e ben strutturato: fatto di reti viarie, collegamenti ferroviari, tempi di operatività, ma anche di precise scelte politiche. Se questo viene a mancare il porto, per il quale sono spesi ingenti finanziamenti, finisce per essere sovradimensionato rispetto alle reali opportunità. 

Nel sistema portuale italiano sono ancora troppe le Authority, aggiunge Acciaro: “La riforma portuale è stato un passo importante per la definizione di un progetto nazionale, lo snellimento e la riduzione delle Autorità portuali era necessaria. Purtroppo sono stati fatti anche dei compromessi necessari alla attuazione di questo disegno politico forse era necessario un numero inferiore di Authority”.

 

Post correlati

La giustizia USA accusa spie russe dell’attacco cyber a Maersk

Il Tribunale Federale degli Stati Uniti ha accusato sei ufficiali del Russian Main Intelligence Directorate (GRU) –  l’agenzia di Intelligence […]

Trasporti marittimi e crescita blu, connubio possibile? – Blue Sea Land, 23 ottobre

MAZARA DEL VALLO – “Trasporti marittimi e crescita blu, un connubio possibile?” E’ il titolo del webinar che si svolgerà […]

Blue Sea Land IX° edizione – Expo multiculturale della Blue Economy, 22 al 25 ottobre

MAZARA DEL VALLO – Blue Sea Land IX° edizione 2020 – Expo Multiculturale dei Cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del […]


Leggi articolo precedente:
Spinelli e MSC acquistano l’80% di Italiana Coke

GENOVA – Accordo raggiunto per la cessione dell’80% del Terminal Rinfuse di Genova del gruppo Italiana Coke ad una cordata...

Chiudi