Giovannini: “Siamo al lavoro per capire come sostenere l’autotrasporto”

VERONA – Sulla questione dell’autotrasporto il ministro Giovannini intervenendo, da remoto, durante la conferenza inaugurale di LETExpo promossa da ALIS, è ritornato sulla proposta di accordo uscita ieri sera dal tavolo per l’autotrasporto convocato dalla viceministra Bellanova.

“Proprio fino a ieri sera- ha detto Giovannini-  la viceministra ha lavorato con le associazioni di categoria per capire come sostenere le aziende di autotrasporto e logistica, in prima battuta per il caro carburanti. Ma anche per evitare che gli autotrasportatori siano schiacciati tra committenza e clienti”.

Il governo cercherà di mettere in campo, già domani, nel corso del Cdm un primo pacchetto di misure anti-crisi, sfruttando gli incassi Iva in aumento proprio per il caro-carburante. Il ministro ha ribadito “un pacchetto di norme per capire cosa inserire in un provvedimento di sostegno”.

PNRR 

Il governo con il deteriorarsi della situazione economica a causa della guerra in Ucraina, deve ricontrattare con l’Europa il PNRR sul tema dell’energia e a sostegno di logistica . È la richiesta giunta dal palco di LetExpo, da parte di molti degli interventi di stamani. Al riguardo Giovannini ha detto: “al di là dell’aumento dei prezzi di energie e materie prime, credo sia nostro compito rafforzare le linee del PNRR, anche su logistica e porti.

In questo nuovo scenario geopolitico ci saranno ripensamenti dei flussi di merci. Ci sarà certamente un rafforzamento delle relazioni intereuropee, – ha concluso il ministro- ‘il che ci conferma nelle scelte prese per il terzo valico, il Brennero, il rafforzamento del PNRR nei suoi aspetti logistici, la connessione via ferrovia di porti e centri intermodali. Dobbiamo accelerare”

LEGGI TUTTO
Autotrasporto, ricorso italiano alla Corte di Giustia UE sui divieti dell’Austria al Brennero

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

Laghezza

MSC