lorenziniterminal
grimaldi
Energy > Livorno, Iss Palumbo – L’Amministrazione Comunale incontrerà i sindacati la prossima settimana

Livorno, Iss Palumbo - L'Amministrazione Comunale incontrerà i sindacati la prossima settimana

LIVORNO L'Amministrazione Comunale di Livorno ha fissato un incontro con i sindacati - la prossima settimana, al centro dell'incontro ci sarà la vicenda della Iss Palumbo che nei giorni scorsi ha aperto una procedura di licenziamento collettivo dei 35 dipendenti che all'interno della raffineria Eni si occupano di stoccaggio, logistica e movimentazione dei lubrificanti.

In Consiglio Comunale stamani è stata affrontata la questione: “Più volte abbiamo espresso la nostra preoccupazione circa la questione degli appalti nella raffineria Eni e – ha dichirato l'assessore comunale al Lavoro Gianfranco Simoncini - dei rischi per i livelli occupazionali. C'è una situazione di incertezza sulle prospettive del settore indotto dello stabilimento che si lega alla complessità e alla preoccupazione più generale sulle prospettive dell'impianto di Livorno. Nell'incontro avuto, alcune settimane or sono, con Eni, l'azienda – spiega - ha dato rassicurazioni sulla tenuta dell'indotto. Ieri c'è stato un passaggio molto importante in Commissione regionale dove i dirigenti Eni sono stati auditi rispetto alle prospettive dell'impianto di Stagno. Le nostre preoccupazioni rimangono però inalterate. Credo importante anche il modo in cui si è conclusa la discussione in Commissione regionale, con un appello molto forte, che è poi quello che il Sindaco di Livorno e quello di Collesalvetti stanno chiedendo da mesi, e cioè che si apra un tavolo al Ministero dello Sviluppo Economico nel quale Eni, Regione, Governo, Territorio e sindacati possano discutere del futuro della raffineria. Resto esterrefatto del fatto che da un anno il Mise non abbia aperto il tavolo richiesto per affrontare la questione delle prospettive di una delle realtà fondamentali per l'occupazione a Livorno”.

L'assessore ha sentito successivamente i rappresentanti sindacali, che lo hanno informato che la situazione è in movimento ed hanno concordato di incontrarsi.

Post correlati

Terremoto Turchia, il porto di Ceyhan blocca i flussi di petrolio dell’oleodotto Kirkuk-Ceyhan

Molti infrastrutture sono ancora non operative in Türchia a oltre 24 ore dal violento terremoto che si è abbattuto nel […]

Produrre idrogeno green in aree industriali dismesse – Focus gruop Confindustria LI MS-Regione

LIVORNO – Focus group sulla transizione energetica a Livorno – Si è insediato il Focus group dedicato alla transizione energetica […]

L’emiratina AD Ports fornirá servizi petroliferi offshore in Mar Caspio e Mar Nero

ABU DHABI – Il colosso logistico e portuale con sede ad Abu Dhabi, AD Ports Group, ha siglato un accordo […]