Lavoro portuale e sfide per le nuove generazioni, Livorno capofila del progetto NeXTraIn.PortS

Gru porto

LIVORNO – Si chiama NeXTraIn.PortS ed è il progetto europeo che mira a preparare le nuove generazioni alle sfide della digitalizzazione e della transizione energetica, annunciato stamani dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale.
Il progetto prevede di mappare le professioni in porto e accompagnarle nel loro incessante sviluppo, alla luce delle nuove sfide aperte dalla transizione energetica e dalla digitalizzazione.

Cofinanziato dal programma Erasmus+ 2021/2027, vede come capofila l’AdSP ed ha una durata di 36 mesi. Oltre all’ente portuale con sede a Livorno, aderiscono all’iniziativa: l’Università del Pireo, l’Istituto di formazione e ricerca STC di Rotterdam; la Fundacion Valenciaport; il Centro di Formazione Logistica Intermodale dell’AdSP di Venezia; il Centro di Competenza Industria 4.0 di Genova e Provincia di Livorno Sviluppo.

“Con questo progetto potremo contribuire alla costruzione di percorsi formativi innovativi, avvalendoci anche di nuovi strumenti tecnologici” ha dichiarato il dirigente formazione dell’AdSP MTS, Claudio Capuano. “L’obiettivo è quello di preparare le nuove generazioni alle sfide del futuro per avere professionalità sempre più qualificate ed offrire servizi di alto livello”.

In questi tre anni il progetto, che vede il coinvolgimento diretto delle imprese portuali, mapperà i profili professionali del settore portuale, con particolare riguardo alle transizioni energetica e digitale, creando percorsi formativi nelle professionalità da rafforzare, definendo nuove metodologie per il riconoscimento delle competenze acquisite e organizzando nei porti partner esperienze e percorsi di mobilità per 100 lavoratori.

LEGGI TUTTO
Porti Gioia Tauro e Palmi, va ad Ecologia Oggi la concessione per la raccolta dei rifiuti delle navi

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC