lorenziniterminal
grimaldi
Logistic & Transport > Maersk, primo magazzino di logistica conto terzi green in Danimarca

Maersk, primo magazzino di logistica conto terzi green in Danimarca

COPENAGHEN - AP Moller - Maersk ha annunciato, stamani, il primo grande magazzino di Logistica conto terzi a basso impatto di emissioni serra, che il gruppo costruirà in Danimarca. Il progetto nasce dalla partnership con Taulov Dry Port e rientra nella strategia di Maersk  di accelerare le operazioni logistiche con tempi di consegna sempre più brevi per i mercati della Danimarca, dei Paesi Scandinavi e del Nord Europa.

Il magazzino sarà costruito da Taulov Dry Port, le parti hanno raggiunto un accordo per un contratto di locazione di 12 anni e con possibilità di estensione, la struttura si estenderà inizialmente per 40.000 mq, con un'opzione di ulteriori 40.000 mq e sarà operativo nel 2024. Sarà situato nello strategico hub logistico e multimodale danese, Taulov Dry Port di Taulov, leader logistico per il mercato  della regione baltica e della Scandinavia.

“Siamo lieti di annunciare il nostro primo magazzino Contract Logistics green in Danimarca" - ha dichiarato Birna Odefors, Area Managing Director, Nordics A.P. Moller - Maersk - "Molti dei nostri clienti sono alla ricerca di partner a lungo termine che abbiano capacità di ridurre l'impatto ambientale e climatico. L'infrastruttura di Taulov avrà un ruolo strategico in Europa per il trasporto intermodale, attraverso i suoi collegamenti portuali, ferroviari e stradali creando flessibilità nei flussi accelerando o rallentando le catene di approvvigionamento ”.

Maersk Warehouse

Il magazzino sarà realizzato secondo gli standard di valutazione degli edifici BREEAM Excellent - zero emissioni dirette dalle operazioni, in piena conformità con l'obiettivo generale di Maersk di decarbonizzare tutte le proprie operazioni entro il 2040.

Ha continuato Odefors: “Molti dei nostri clienti richiedono partner logistici con il controllo delle risorse per supportare le loro strategie di crescita, stabilendo soluzioni logistiche sostenibili a lungo termine e non solo per coprire la domanda a breve termine che emerge a causa del COVID-19" 

Maersk prevede di ridurre le emissioni almeno al 90%. Per le operazioni globali nella catena del freddo e nella logistica conto terzi saranno certificate come ecologiche entro il 2030 (ambito 1 e 2).

 

Post correlati

Traforo Monte Bianco, possibili chiusure programmate – Conftrasporto: “Allarme valichi”

ROMA –Per il Traforo del Monte Bianco ipotizzate chiusure programmate per il traforo del Monte Bianco.  L’accesso ai veicoli della […]

Abu Dhabi Ports con la spagnola Noatum cresce come piattaforma logistica globale

AD Ports Gruop – gruppo marittimo, portuale e logistico ha annunciato l’acquisizione del gruppo spagnolo Noatum, piattaforma logistica integrata globale […]

Salvini: «Ponte Stretto, nella manovra di Bilancio» – Conftrasporto: «Il progetto deve partire»

ROMA – Il vice premier Salvini, intervenendo stamani a Monfalcone presso Fincantiueri, per la cerimonia di consegna della nave da […]


Leggi articolo precedente:
Cagliari MaidenCall
Triplo approdo di navi da crociera a Cagliari e Maiden Call per Odyssey of the Seas

CAGLIARI - Tre navi da crociera approdate nel porto di Cagliari nella giornata del 29 agosto - Tre approdi concomitanti,...

Chiudi