“Investire nelle donne” il must di Women at The Top 2023

Il Summit Women at The Top 2023 - realizzato da Il Sole 24 Ore in collaborazione con Il Financial Times e Sky TG24 - ha scelto un tema d'attualità: “Investire nelle donne” - Ha patrocinato l'iniziativa, per il settore shipping,, l'associazione Wista Italy.
Women Top

di Cristina Rivadossi

MILANO – Le donne nel mondo del lavoro possono fare la differenza, ora più che mai. Questo in estrema sintesi è quanto emerge dal grande progetto “Women at the Top 2023” che si è svolto al Teatro Lirico Giorgio Gaber a Milano, lo scorso 30 novembre. Il Summit – realizzato da Il Sole 24 Ore in collaborazione con Il Financial Times e Sky TG24 – ha scelto un tema d’attualità: “Investire nelle donne”. Tra i patrocinatori del grande progetto, l’unica realtà nel settore dello shipping, è stata Wista Italy, associazione no profit con oltre 90 socie presenti sul territorio nazionale, che dal 1994 è in prima linea nel valorizzare l’impegno e far emergere il talento femminile in un contesto in molti ambiti ancora maschile.

Il perché del patrocinio dato al progetto è nella parole di Costanza Musso, presidente dell’associazione “Wista Italy ha deciso di patrocinare Women at The Top perché crede in tutte le occasioni che permettono alle donne di realizzarsi e rappresentare il loro modo di fare impresa sia essa profit come no profit”.

Musso Roccella
da destra Costanza Musso, presidente Wista Italy e Eugenia Maria Roccella, ministra per le Pari Opportunità

Il Summit ha preso avvio con i saluti di Mirja Cartia d’Asero, amministratrice delegata de Il gruppo Sole 24 Ore. A seguire sono intervenuti i rappresentati delle tre testate giornalistiche per spiegare il perché di questo progetto che punta a valorizzare le donne.

Mirja Cartia dAsero
Mirja Cartia dAsero, amministratrice delegata gruppo Sole 24 Ore

“Sono stati fatti significativi passi in avanti per consentire a che donne e uomini possano collaborare alla pari con uguali diritti e responsabilità; si tratta però di un percorso ancora da completare ed eventi come Women at the Top vogliono contribuire a raggiungere questo obiettivo” ha sottolineato il direttore del Sole 24 Ore, di Radio 24 e dell’agenzia di stampa Radiocor Fabio Tamburini che ha aggiunto: “Poco meno della metà dei lettori de Il Sole 24 Ore è donna e questo rappresenta un volano importante per il futuro. Il nostro impegno è quello di continuare a far sì che Il Sole 24 Ore sia sempre più uno strumento di lavoro e di conoscenze”.

LEGGI TUTTO
Nave si incaglia a pochi metri dalla riva di Livorno

Orson Francescone, managing director FT Live – che è intervenuto al posto di Roula Khalaf, direttrice del Financial Times – sottolinea che “Il giornale della City di Londra, delle banche e dei centri finanziari mondiali, degli uomini in abiti grigi che manovrano miliardi di capitali, con lungimiranza capì che la promozione della diversità di genere è il punto chiave per la sostenibilità a lungo termine di un’organizzazione. Le ricerche dimostrano che le donne ai vertici aziendali possono portare a decisioni più equilibrate e ad una migliore gestione complessiva. Un aumento della presenza femminile nei Consigli di amministrazione è associato ad una maggiore redditività. Siamo passati dalle parole ai fatti: per la prima volta dal 1888, data di fondazione del nostro giornale, da quattro anni abbiamo ai vertici Roula Khalaf, prima direttrice ad occupare questo incarico”.

A seguire Giuseppe De Bellis, direttore Sky TG24 dichiara: “siamo onorati di far parte di questo progetto, siamo un’azienda profondamente impegnata nell’empowerment femminile. Sento il peso, anche da uomo, di aver ereditato questa posizione da una donna e cerchiamo tutti i giorni nel nostro mandato, che è quello di fare informazione, di portare avanti l’enorme battaglia che questo Paese deve fare per crescere e valorizzare il mondo della leadership femminile a tutti i livelli. Il mondo ha bisogno di un punto di vista femminile perché è totalmente integrato a quello maschile e rende il mondo dell’informazione più interessante e più valido. Il 51% del nostro pubblico è donna ed è sensibile a questi argomenti ed il nostro compito è quello di essere equilibrati, sia nel come ci rivolgiamo sia nei temi che affrontiamo. Essere qui oggi è dare voce a questa trasformazione”.

LEGGI TUTTO
La nave ro-ro Grande Mirafiori entra nella flotta Grimaldi

Durante la sessione mattutina e quella pomeridiana del Summit si sono alternate sul palco imprenditrici, scienziate, artiste, donne del mondo della cultura e dell’associazionismo per raccontarsi, facendosi portatrici di un messaggio per le giovani generazioni: osare, avere coraggio perché si può essere e diventare tutto quello che si vuole.

Durante Women at the Top 2023 è intervenuta anche Eugenia Maria Roccella, ministra per la Famiglia, la Natalità e le Pari Opportunità intervistata dalla giornalista Maria Latella.

In serata c’è stata la premiazione con gli “WE Award 2023” – nelle categorie business, international, open innovation, no profit – conferiti a quelle donne, selezionate da una commissione, che hanno saputo ottenere, nonostante un contesto non sempre favorevole, risultati straordinari con storie capaci di ispirare le donne del domani.

TDT

Let Expo 2024

Assoporti 50anni

Confindustria Livorno

 

Confitarma auguri

MSC Spadoni

AdSP Livorno

Toremar

 

Blue Forum

MSC