lorenziniterminal
grimaldi
Ports > Rendita catastale e IMU sui porti turistici, Yatch Broker vince in appello

Rendita catastale e IMU sui porti turistici, Yatch Broker vince in appello

Un interessante contenzioso riguardante Yatch Broker srl, società storica operante nel porto di Viareggio, per l’attribuzione della rendita catastale su l'approdo turistico gestito dalla società in regime di concessione e la conseguente determinazione dell’imposta municipale propria (Imu). La sentenza di appello ha stabilito la riduzione del 79% sulla rendita catastale inizialmente attribuita dall’Agenzia delle entrate-Ufficio Provinciale del Territorio e la conseguente rideterminazione dell'IMU.

Yatch Broker, assistita dallo Massimiliano Grimaldi, Founding Partner di Grimaldi Studio Legale Genova, aveva impugnato il provvedimento di attribuzione della rendita catastale determinata in 208 mila euro dall’Agenzia delle entrate-Ufficio Provinciale del Territorio, contestando la non corretta interpretazione ed applicazione della normativa catastale. La Commissione Tributaria provinciale aveva parzialmente accolto il ricorso rideterminando la rendita in 88 mila euro, poi ridotta a 44 mila euro dalla Commissione Tributaria regionale Toscana a seguito di impugnazione della sentenza del giudice di primo grado.

Post correlati

Masucci (International Propeller Clubs): “Un ministero del Mare a sostegno del cluster marittimo”

Dopo molti anni di “silenzio” da parte della politica, è giunto il momento di chiedere a gran voce l’istituzione di […]

Assiterminal promuove la nascita di una governace del Mare

Assiterminal, Associazione Italiana Terminalisti Portuali, promuove l’appello già lanciato al governo dai rappresentanti delle associazioni del cluster marittimo:  The International […]

Merlo (Federlogistica) Porti: Presidenti-commissari, chiave di lettura anche futura

ROMA –  “Le nomine e l’attribuzione ai presidenti, già nominati e a quelli che lo saranno, di un ruolo specifico […]


Leggi articolo precedente:
Palazzo Chigi
Approvato dal Consiglio dei ministri il Recovery Plan – Per il sistema portuale 3,32 miliardi

ROMA - Il Consiglio dei ministri, concluso poco prima delle 1,00 di stanotte, ha approvato il Recovery Plan con quasi...

Chiudi