Riciclaggio navi: Finanziamenti UE per i cantieri in elenco?

Riciclaggio navi: Finanziamenti UE per i cantieri in elenco?

BRUXELLES -Il 6 novembre, il parlamento europeo, Commissione Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare, si riuniŕa per valutare l'introduzione di uno strumento di finanziamento che potrebbe facilitare la sicurezza in ambito di riciclaggio navale.
 
Entro il 31 dicembre 2018, le navi battenti bandiera UE potranno essere 
smantellate solamente nei cantieri registrati nell'elenco europeo che identifica le strutture certificate all'attivitá di riciclaggio navi.
 
Per evitare che le navi cambino bandiera, extra UE, al fine di essere smantellate in cantieri non inclusi nell'elenco dell'Unione Europea, la commissione pensa di introdurre  uno strumento finanziario per ridurre il divario di profitto tra lo smantellamento navale nei cantieri non in elenco  e lo smantellamento nei cantieri contenuti nell'elenco europeo.

Post correlati

Crollo Genova: Allarme ponti, viadotti e gallerie, 46 mila opere con poche risorse per la prevenzione

La rete infrastrutturale nazionale formata da ponti, viadotti e gallerie è composta da più di 46 mila elementi, circa 30 […]

Crollo ponte, Genova: Riunione di emergenza a palazzo San Giorgio

GENOVA – Crollo ponte Morandi – In seguito agli avvenimenti tragici verificatisi ieri a Genova, il presidente dell’Autorità di Sistema, Paolo […]

In Italia ponti e viadotti vecchi di 50 anni con alto livello di rischio crollo

Parla Maurizio Crispino, docente di Costruzioni strade e ferrovie del Politecnico di Milano: “La pratica dei controlli non è diffusa. Necessari […]


Leggi articolo precedente:
Grimaldi-Minoan Lines esce da Hellenic e cede ad Attica

NAPOLI - Grimaldi esce dalla partita per l'acquisizione della maggioranza di Hellenic Seaways a un paio di mesi dall'accordo tra Piraeus...

Chiudi