lorenziniterminal
grimaldi
Merlo: Porti, “mai più gli errori del passato” / VIDEO

Merlo: Porti, "mai più gli errori del passato" / VIDEO

L'Italia soffre di "overcapacity" e questa non è una novità, anche la Corte dei Conti Europea ci mette in guardia, troppe infrastrutture troppi porti sovradimensionati per il reale traffico di merci e in particolar modo, terminal container troppo grandi ma poco affollati. Un paese che nei terminal ha spazio per 21 milioni di container ma arriva a movimentarne appena 5/6 milioni.

Gli esempi potrebbero susseguirsi uno dietro l'altro, l'esempio di Augusta dove il terminal container è stato costruito per ospitare 800 mila Teu, ma non si è tenuto presente la vicinanza con lo scalo di  Gioia Tauro, dove i lavoratori sono in cassa integrazione, perché i container mancano. Tutta l'isola ha spazio per 140 mila contenitori e ne movimenta appena 51 mila. Il problema esiste. Luigi Merlo, a margine del convegno "Italian Cruise Day di La Spezia,  affronta l'argomento:

"Il fatto che in questi anni sia mancata una programmazione", sottolinea Merlo, "ha fatto in si che, ciascun porto procedesse con il proprio piano delle opere e con il proprio piano Regolatore, senza tener conto di cosa avveniva con il vicino. Questo non succederà più con la creazione delle Autorità di Sistema portuale, dalla altro col coordinamento Nazionale, dove i 15 presidenti discuteranno insieme i modelli di sviluppo e eviteranno inutili progetti che possano rappresentare sovrapposizioni. C'è una sovra capacità che non corrisponde ad una capacità reale, ci sono tanti piazzali e tante banchine si ma ci sono pochi porti in grado di recepire grandi navi. C'è casomai da  fare una rivisitazione progettuale che si sta facendo con la Project Review e di vedere il piano regolatore e i nuovi piani delle opere sulla base di queste esigenze.

La Corte dei Conti ha bocciato Italia e Spagna cosa risponde?

La Corte dei Conti europea ha evidenziato come in passato si sia andati avanti con progetti locali che hanno influenzato dal punto di vista generale è una posizione che rafforza quanto fatto dal governo in questo ultimo anno: sia col piano nazionale che, con la legge di riforma, tutti tesi ad evitare questi aspetti e a rimediare i danni del passato.

Post correlati

Aste giudiziarie / Tribunale di Venezia, vendita all’incanto di due navi

VENEZIA – Si rende noto che il Giudice dell’esecuzione ha disposto la vendita all’incanto delle navi di seguito indicate e […]

“Spezia & Carrara Cruise Terminal” accoglie la prima nave da crociera a Marina di Carrara

MARINA DI CARRARA – Oggi nel porto di Marina di Carrara si sono registrate due prime volte. Si è trattato […]

Confitarma – ForMare: Partito il primo corso italiano per Medici di Bordo

ROMA – Tra il dire e il fare, stavolta, non c’è di mezzo il mare! – afferma Fabrizio Monticelli, CEO […]


Leggi articolo precedente:
Civitavecchia: L’Italia banchina d’Europa? VIDEO

CIVITAVECCHIA- "L'Italia banchina d'Europa?" È il titolo del convegno che si è tenuto oggi a Civitavecchia promosso dalla Compagnia portuale...

Chiudi