lorenziniterminal
grimaldi
Focus > Gioia Tauro continua la crescita nel 2022 – Container oltre 3 mln di teu, auto in forte ripresa

Gioia Tauro continua la crescita nel 2022 - Container oltre 3 mln di teu, auto in forte ripresa

Il porto di Gioia Tauro chiude il 2022 in costante crescita e conferma la propria posizione di leadership nazionale nel transhipment che vede il terminal container, in concessione a MedCenter Container Terminal, superare i 3 milioni di Teu con un incremento di oltre il 7%.  Lo ha annunciato il presidente dell’Aurorità di Sistema portuale calabrese, Andrea Agostinelli, nel corso della conferenza stampa di fine anno, sottolineando inoltre la ripresa del traffico auto e i lavori di infrastrutturazione dei porti del sistema.

“Ma il 2022 è stato, soprattutto, l’anno della rinascita straordinaria del terminal autovetture, gestito da Automar Spa" - ha tenuto a precisare il presidente dell'ente portuale - "che ha realizzato una ripresa dei traffici che, in termini percentuali rispetto allo scorso anno, ha superato il 243% (trainato dalle linee col Far East aperte dal Gruppo Grimaldi, ndr). A Gioia Tauro l’anno che sta per volgere alla fine è stato, anche, quello che ha reso strutturale la piena intermodalità dello scalo, animato dagli intensi traffici in arrivo e partenza dal gateway ferroviario, collegato con gli hub di Padova, Bologna, Bari e Nola, e dall’istituzione di due fast corridor, (Gioia Tauro/Bologna e Gioia Tauro/Padova) avviati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, primi e unici nel Mezzogiorno d’Italia”.

Per quanto riguarda il porto di Gioia Tauro si legge nella nota stampa dell'AdSP “sono stati aggiudicati i lavori di cold ironing per l’elettrificazione della banchina ro-ro, con un investimento economico di due milioni di euro, che, in una seconda fase, saranno replicati lungo tutta la banchina di levante. Sempre nella banchina di ponente, nei tratti E ed F, sono stati completati i lavori di ristrutturazione delle banchine esistenti dedicate al traffico ro-ro. Assumono strategica rilevanza i lavori di allineamento della banchina di ponente, completati al 75%, per un complessivo impegno finanziario di 110 mln di euro. L’obiettivo è quello di ottenere la larghezza uniforme del canale portuale a 250 metri per permettere il sorpasso delle ultra-large lungo tutto il canale portuale e per poter altresì accostare il futuro bacino di carenaggio. Al fine di mantenere costante la peculiarità dello scalo calabrese, capace, grazie ai suoi fondali, di ricevere le navi più grandi al mondo, si procederà ai lavori di approfondimento e consolidamento del canale lungo la banchina di levante nei tratti A-B-C, con un finanziamento pari a 50 milioni di euro. Nel contempo è stata avviata la gara di aggiudicazione dei lavori di adeguamento strutturale di incremento della portanza della pavimentazione della banchina C, con un impegno finanziario di 3,5 milioni di euro. È stato presentato il progetto definitivo dei lavori di realizzazione della cittadella delle ispezioni, una struttura polifunzionale di ispezione transfrontaliera – doganale e fitosanitaria, finanziata con fondi di bilancio dell’ente, da realizzare in una superficie di cinque ettari, coperti con materiale di scarto ricavato dall’esito di altri lavori infrastrutturali secondo principi di sostenibilità ambientale. Adiacente a questa area, è in corso di realizzazione il Punto PED/PDI per l’ispezione frontaliera PCF per un valore economico dei lavori di 2,7 milioni di euro”.

Post correlati

Cyber attacco a DNV, il settore marittimo ancora nella rete degli hacker

Il settore marittimo ancora una volta nel mirino degli hacker – Colpito il software Shipmanager di DNV.  Caso eclatante di […]

Kalypso Line inserisce PSA Venice Vecon nelle linee Far East e USA

Le portacontainer della Kalypso Line toccheranno ogni 15 giorni al terminal VECON con provenienza e destinazione finale Cina, Bangladesh e […]

La manutenzione del Mose a Fincantieri

 Il ministero dei trasporti ha firmato il decreto approvando la proposta di Fincantieri che si assume il rischio della gestione […]