lorenziniterminal
grimaldi
Focus > Fincantieri, taglio della lamiera per la prima nave classe “Sphere” di Princess Cruises

Spadoni

Fincantieri, taglio della lamiera per la prima nave classe "Sphere" di Princess Cruises

Taglio della lamiera della prima di due navi della nuova classe "Sphere" dual-fuel alimentate primariamente a Gnl che Fincantieri sta realizzando per Princess Cruises, brand di Carnival Corporation.

La cerimonia si è svolta presso il sito di San Giorgio di Nogaro (Udine), dove ha sede Centro Servizi Navali, società specializzata servizi logistici e lavorazioni per il parco lamiere degli stabilimenti Fincantieri del Nord Est. La nave verrà realizzata nel sito di Monfalcone.

Con 175.000 tonnellate di stazza lorda le unità della classe “Sphere” saranno le più grandi finora realizzate in Italia. Ospiteranno circa 4.300 passeggeri e si baseranno su un progetto di prossima generazione, diventando le prime navi dual-fuel della flotta di Princess Cruises ad essere alimentate primariamente a LNG. Questo rappresenta la tecnologia di propulsione più avanzata e a minor impatto ambientale dell’industria navale, nonché il combustibile fossile più ecologico al mondo, che abbatterà significativamente le emissioni atmosferiche e l’utilizzo di gasolio.

Princess Cruises è una delle più note compagnie di crociere, leader nel segmento premium. Gestisce una flotta di 14 navi moderne che trasportano due milioni di passeggeri ogni anno verso 380 destinazioni in tutto il mondo.

Post correlati

Green pass porti – Uniport, Barbera: Appello al senso di responsabilità del settore

Green pass: Uniport confida nella responsabilità dei lavoratori del settore portuale Roma –“Confidiamo nel supporto delle istituzioni e nella responsabilità […]

CCIAA Maremma e Tirreno, al via l’Open day per la presentazione dei bandi a sostegno delle imprese

La Camera di commercio lancia l’Open day su Facebook per presentare tutte le opportunità di sostegno alle imprese – Il […]

Confindustria: «Pil, il 2021 potrebbe chiudersi con un recupero vicino al 6%»

L’analisi del Centro Studi Confindustria – nella congiuntura flash di settembre – sottolinea il recupero dell’economia italiana nel 2021, anche […]


Leggi articolo precedente:
NOLA porto
Dopo l’uragano Ida si contano i danni, nel porto di New Orleans prove di riapertura il 6 settembre

NEW ORLEANS - Dopo il passaggio dell'uragano Ida i porti  contano  i danni, le operazioni e i traffici nel porto...

Chiudi