lorenziniterminal
grimaldi
Commissione europea: Gli impianti autorizzati per le demolizioni navali

Commissione europea: Gli impianti autorizzati per le demolizioni navali

BRUXELLES - La Commissione europea si è espressa in materia di riciclaggio navale ed ha prodotto una lista di impianti europei autorizzati al riciclaggio (European List of ship recycling facilities), questi sono in tutto 18 e sono tutti situati nella UE. Per essere inclusi nella lista è necessario rispondere a severi requisiti per poter avere accesso esclusivo al riciclaggio delle navi battenti bandiera di uno degli stati membri dell'Unione. L'elenco verrà tuttavia ampliato, sono infatti 18 le domande di impianti extra comunitari in attesa di essere esaminati. La Commisione europea si riserverà comunque di decidere la loro inclusione nella lista nel corso del 2017, solo in seguito a sopralluoghi per la verifica delle credenziali e dell'idoneità ai requisiti richiesti. Secondo la CE, a livello mondiale, ogni anno circa 1000 grandi navi, raggiunto il termine del ciclo di vita, vengono smantellate per riciclare l'acciaio e le attrezzature. Di queste la maggior parte vierne smantellata in Asia meridionale, spesso sulle spiagge e in condizioni pericolose per la salute di chi vi opera, ma anche perchè diventano fonte di inquinamento delle zone costiere. Infatti molte vecchie navi contengono materiali pericolosi, come l'amianto, molte sostanze chimiche e grandi quantità di oli e petrolio. 

Per essere inclusi nell'elenco gli impianti i candidati devono rispondere a rigidi criteri di selezione: oltre ad essere titolari di una licenza nei rispettivi paesi, le strutture che intendono essere autorizzate dall'UE devono fornire un certificato che attesti l'esperienza nel settore del recupero navalee e devono accettare le verifiche che la Commissione europea potrebbe effettuare qualora lo ritenesse necessario. Inoltre gli impianti di riciclaggio delle navi devono rispondere ai requisiti del regolamento sul riciclaggio delle navi UE in materia di infrastrutture e procedure, ad esempio quelli destinati a garantire il contenimento di tutte le sostanze pericolose, la sicurezza ambientale e la salute dei lavoratori. Al di là delle strutture necessarie all'interno del cantiere, l'approvazione degli impianti dipende anche dalla corretta gestione dei rifiuti e dalla garanzia che tutti i diritti fondamentali del lavoro rispondano agli standard europei. 

La lista degli impianti autorizzati: 3 impianti in Francia, nel Regno Unito, in Lituania;  2 impianti in Danimarca, in Olanda, 1 impianti in Belgio, in Lettonia, in Polonia, in Portogallo, in Spagna. Nell'elenco non figurano impianti italiani.

BELGIO : NV Galloo Recycling Ghent Scheepszatestraat 9 9000 Gent Belgium www.galloo.com

DANIMARCA 

Fornæs ApS Rolshøjvej 12-16 8500 Grenå Denmark www.fornaes.dk

Smedegaarden A/S Vikingkaj 5 6700 Esbjerg Denmark www.smedegaarden.net

FRANCIA

GARDET & DE BEZENAC Recycling / Groupe BAUDELET ENVIRONNEMENT – GIE MUG 616, Boulevard Jules Durand 76600 Le Havre France

Grand Port Maritime de Bordeaux 152, Quai de Bacalan - CS 41320 - 33082 Bordeaux Cedex France

Les Recycleurs bretons Zone Industrielle de Kerbriant - 29 610 Plouigneau France

LETTOIA

A/S "Tosmares kuģubūvētava” Ģenerāļa Baloža street 42/44, Liepaja, LV-3402 Latvia

LITHUANIA

UAB APK Minijos 180 (berth 133A), LT 93269, Klaipėda, Lithuania

UAB Armar Minijos 180 (berth 127A), LT 93269, Klaipėda, Lithuania

UAB Vakaru refonda Minijos 180(berth 129, 130, 131A, 131, 132, 133A), LT 93269, Klaipėda, Lithuania

OLANDA

Keppel-Verolme Prof. Gerbrandyweg 25 3197 KK Rotterdam-Botlek The Netherlands

Scheepsrecycling Nederland B.V. Havenweg 1; 3295 XZ s-Gravendeel Postbus 5234; 3295 ZJ sGravendeel The Netherlands

POLONIA

ALMEX Sp. Z o.o. ul. Ks. Stanislawa Kujota 1 70-605 Szczecin Poland

PORTOGALLO

Navalria - Docas, Construções e Reparações Navais Porto Comercial, Terminal Sul, Apartado 39, 3811-901 Aveiro

SPAGNA

DDR VESSELS XXI, S.L. Port of "El Musel" Gijon Spain

REGNO UNITO

Able UK Limited Teesside Environmental Reclamation and Recycling Centre Graythorp Dock Tees Road Hartlepool Cleveland TS25 2DB

Harland and Wolff Heavy Industries Limited Queen's Island Belfast BT3 9DU United Kingdom

Swansea Drydock Ltd Prince of Wales Dry Dock Swansea Wales SA1 1LY United Kingdom

Post correlati

Aste giudiziarie / Tribunale di Venezia, vendita all’incanto di due navi

VENEZIA – Si rende noto che il Giudice dell’esecuzione ha disposto la vendita all’incanto delle navi di seguito indicate e […]

“Spezia & Carrara Cruise Terminal” accoglie la prima nave da crociera a Marina di Carrara

MARINA DI CARRARA – Oggi nel porto di Marina di Carrara si sono registrate due prime volte. Si è trattato […]

Confitarma – ForMare: Partito il primo corso italiano per Medici di Bordo

ROMA – Tra il dire e il fare, stavolta, non c’è di mezzo il mare! – afferma Fabrizio Monticelli, CEO […]


Leggi articolo precedente:
La Spezia: maxi sequestro di merce per la fabbricazione di esplosivi

La Spezia - 150 tonnellate di prodotti contenenti “glicole dietilenico”, materiale utilizzato per la produzione di esplosivi, sono stati sequestrati...

Chiudi