Ecco il traghetto più grande al mondo, Moby Fantasy prende il largo sulla rotta sarda

Il primo traghetto costruito in Cina per il mercato del Mediterraneo, il livello delle rifiniture degli interni e degli apparati della nave è assolutamente di ottimo standard che lo rendono simile ad una nave da crociera.
Moby Fantasy

OLBIA – Inaugurata ad Olbia, lo scorso fine settimana, la nave più grande al mondo, il traghetto in flotta alla compagnia della Balena blu, Moby Fantasy, è un progetto nato nel 2018, disegnata personalmente da Vincenzo Onorato, – spiega l’amministratore delegato della compagnia, Achille Onorato: “insieme agli architetti danesi dello studio OSK Ship Tech, leader nella progettazione di questi tipi di navi”. 

Leggi anche: Achille Onorato presenta Moby Fantasy, simbolo del nuovo inizio della compagnia

La nave può accogliere 3.000 persone, dotata di 441 cabine di cui 18 suite, 403 poltrone “big size”, 7 punti di ristorazione, nei garage  3800 metri lineari, per una capacità di stiva paria 1300 posti auto o 300 camion
Quattro motori principali e quattro ausiliari in grado di funzionare con gas naturale liquefatto (GNL) e due scrubber per eliminare le emissioni di zolfo nell’ambiente

Le grandi dimensioni sono per rispondere alle esigenze “di un mercato in evoluzione e profondo cambiamento” – spiega l’ad – “per aumentare la capacità sulle nostre linee e dall’altro lato migliorare l’efficienza operativa e ridurre di fatto il numero di navi. Sulla Livorno-Olbia Moby impiegava prima dell’ingresso di questa nave, quattro unità, due navi merci (ro-ro) e due ro-pax, le navi merci saranno impiegate altrove perché con il garage e gli spazi di questa nave riusciamo a fare con ogni nave il lavoro di due.

Leggi anche: Sofia Goggia taglia il nastro di Moby Fantasy, il traghetto più grande al mondo – Le foto

Il Cantiere cinese
Costruita in Cina dal cantiere che “ha deciso di scommettere su questo segmento, la costruzione di un traghetto” – specifica Achille Onorato – richiede delle competenze specifiche maggiori rispetto ad una bulk carrier o una tanker”.
Siamo rimasti soddisfatti da questo lavoro, perchè il primo traghetto costruito in Cina per il mercato del Mediterraneo, il livello delle rifiniture degli interni e degli apparati della nave è assolutamente di ottimo standard”. Sia il cantiere che l’apparato che ruota intorno, ha scommesso su questo tipo di business in Cina

LEGGI TUTTO
Confitarma: "Emergenza Genova e riflessi su logistica e compagnie armatoriali"

Servizi di bordo
Abbiamo voluto dare qualcosa di innovativo con la Ligabue, storica azienda veneziana, pioniere e leader mondiale nel catering e nel travel retail marittimo – ha spiegato l’armatore – rappresentata dall’amministratore delegato: Inti Ligabue, con cui la collaborazione va avanti da più generazioni da 80 anni, cercando di rivoluzionare i servizi di bordo, offrendo un catering basato sullo show cooking e delle isole del gusto con la possibilità di avere velocemente piatti espressi in linea con quello che si trova non a bordo ma generalmente a terra: 18 persone addette ai servizi di ristorazione tra cui panettiere, pasticcere, chi fa la pasta fresca fatta a mano.
Questa è la nave pilota con l’obiettivo di espandere il targhet su tutta la flotta, attraverso la creazione di un brand congiunto tra Moby e Ligabue: “Gusti Giusti”, marchio che vuole identificare un’offerta qualitativa nel segno del made in Italy, che mette al centro gusto, varietà e freschezza, garantendo velocità ed efficienza nel servizio: un format innovativo e per tutti.

Sostenibilità
A bordo sono presenti le tecnologie ambientali all’avanguardia, capaci di assicurare una riduzione del 40% delle emissioni di Co2 rispetto ai traghetti oggi impiegati su linee analoghe. La nave è inoltre già predisposta per poter essere alimentata a GNL (gas naturale liquefatto) ed è dotata della possibilità di ricevere l’alimentazione da terra assicurando emissioni zero in porto quando disponibili le strutture in banchina. La nuova ammiraglia green ha ottenuto la certificazione EEDI Phase 3 grazie a un design che riduce l’intensità carbonica del 30%. Inoltre è dotata di due scrubber per eliminare le emissioni di zolfo nell’ambiente sia in navigazione che in ormeggio.

L’entrata in servizio dell’ammiraglia, e della sua gemella in autunno, assieme al refitting delle navi esistenti, consentiranno un miglioramento complessivo delle prestazioni dell’intera flotta con una riduzione d’insieme delle emissioni di Co2 fino al 32% (come certificato dal RINA). A partire dal 2024 sono previsti miglioramenti dell’efficienza energetica per molte navi della flotta tra cui: sistemi di cold ironing, nuovi rivestimenti con vernici performanti e “reblading” delle eliche esistenti in combinazione con l’installazione di bulbi sui timoni, con l’obiettivo di migliorare l’efficienza delle prestazioni delle 23 navi della flotta di cui 9 saranno in classe A che rappresenta il massimo del rating IMO CII.

LEGGI TUTTO
Primo trimestre 2023 - Compagnie, ricavi in forte calo, ma sempre più alti del pre-Covid

La rivoluzione della mobilità di bordo
I processi di imbarco e sbarco di mezzi e passeggeri sul Moby Fantasy sono notevolmente facilitati grazie a tre grandi portelloni posizionati a poppa che facilitano le operazioni commerciali assicurando l’accesso simultaneo ai garage superiori e inferiori. La nave inoltre è l’unica al mondo ad essere interamente tracciata con un percorso di linee tattili per non vedenti e ipovedenti assicurando l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi oltre che la sicurezza per le persone a mobilità ridotta.

Ospitalità senza precedenti
Un design dalle geometrie lineari, moderne e minimal caratterizza tutta la nave. Colori tenui e ampi spazi luminosi creano uno spazio che favorisce confort e relax. Moby Fantasy è dotata di 7 punti ristoro tra cui due bar, un bistrot, una “bottega”, un ristorante à-la-carte grill dedicato al fondatore Achille Onorato che serve piatti di carne alla griglia cucinati a vista e un’ampia carta dei vini, oltre a un’area dedicata ai bambini. Lungo entrambi i lati della nave corrono due promenade arredate con poltrone e divani; a poppa trova spazio la sala poltrone con 403 posti a sedere “big size”, reclinabili e accessoriate con prese usb. Le 441 cabine distribuite su quattro diversi ponti (7-10) sono di varie tipologie tra cui 18 suite V-Class con room service e colazione gourmet servita al ristorante, 11 cabine per passeggeri a ridotta mobilità con ascensore dedicato. 46 cabine sono state ideate appositamente per coloro che viaggiano con i loro animali domestici: pavimenti in linoleum per favorire l’igienizzazione, sistema di areazione potenziato e kit dedicato agli amici a quattro zampe.

TDT

Blue Forum 2024

Assoporti 50anni

PSA Italy

MSC Spadoni

Confitarma auguri

AdSP Livorno

Toremar

MSC